Maltempo. In Abruzzo diverse criticità: allerta per i fiumi. 'A Bucchianico un disastro'
GUARDA LE FOTO

Sotto osservazione diversi fiumi in Abruzzo, per timore di esondazioni, a causa del maltempo e delle piogge che vanno avanti incessanti da giorni.

Nella sala operativa della Protezione civile, a L'Aquila, per fare il punto della situazione, anche il presidente della Regione, Marco Marsilio, che dice: "Ci sono diverse criticità che vengono tenute costantemente sotto controllo in attesa che la situazione meteo migliori. C'è ancora preoccupazione per la notte che dovrebbe portare nuove precipitazioni". I corsi d'acqua su cui c'è la massima attenzione sono Saline, Pescara e Alento. Per il Sinello, invece, il peggio sembra essere passato.

Il governatore, su Twitter, scrive anche: "Esprimo solidarietà a nome dell'Abruzzo alle popolazioni delle #Marche e dell'#EmiliaRomagna Attraverso la Protezione civile siamo pronti a dare sostegno a tutti i volontari, alle forze dell'ordine e ai soccorritori che in queste ore, senza sosta, stanno portando aiuti".

La situazione peggiore, al momento, è a Bucchianico (Ch). Una grossa frana ieri ha messo in ginocchio una parte del paese, seppellendo anche due automobili. E diverse altre frane hanno costretto gli amministratori a chiudere strade e hanno reso inservibili diverse arterie, distruggendo tratti di asfalto che sono scoppiati o si sono sollevati. "E' un disastro - dice ad Abruzzolive.tv il sindaco, Luciano Tracanna -: ieri una bomba d'acqua è stata devastante e oggi contiamo i danni. Abbiamo aperto il Centro operativo comunale (Coc) per dare il massimo supporto alla popolazione. Stiamo chiedendo il riconoscimento dello stato di calamità alla Regione. La frana più imponente - spiega - è quella che ha interessato la strada che porta alla piazza centrale. A seguito della relazione dei vigili del fuoco, abbiamo evacuato quattro famiglie, fino a che l'allerta non sarà cessata. Per quest'area era già al lavoro il Genio civile, perché c'erano crepe: ora speriamo che acceleri le pratiche". Per fortuna l'ammasso di terreno che si è staccato dal costone non ha fatto vittime, pur scivolando tra abitazioni e vetture.

"Ci sono state - riprende il primo cittadino - anche altre famiglie isolate a seguito di problemi avuti con un ponticello sul fiume Alento. Diverse zone sono state colpite da smottamenti, di cui ho perso il conto". 17 mag. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2585

Condividi l'Articolo