Pedalate, degustazioni, mostre... In Abruzzo torna 'Cantine aperte'

Sabato 25 e domenica 26 maggio torna in Abruzzo "Cantine aperte", organizzata come sempre dal Movimento Turismo del Vino Abruzzo. Ma per la prima volta dal 1998 - anno della prima edizione regionale di questa importante manifestazione - si avranno ai nastri di partenza 52 cantine sparse su tutto il territorio regionale. 

Dalle Terre Aquilane alle Colline Teramane, passando per Casauria, da Colline Teatine a Terre dei Vestini passando per Tullum e Vignamagna, tutti i territori enoici della regione sono pronti ad accogliere decine di migliaia di enoturisti che decideranno di trascorrere il weekend in cantina all'insegna della cultura del vino e del sano divertimento.

Confermato l'ormai classico regolamento regionale con 5 euro per ricevere calice e sacca ufficiali della manifestazione nella prima cantina visitata e 5 euro per 3 degustazioni in tutte le cantine che inoltre forniranno anche altre proposte come degustazioni di annate storiche, abbinamenti con prodotti tipici, trekking e pedalate enogastronomiche e tanto altro.

“Cantine Aperte è un format che funziona ed è sempre di più un veicolo di comunicazione importante per l’enoturismo - afferma il presidente nazionale e regionale di Mtv, Nicola D’Auria -. Negli ultimi anni sta crescendo  molto il livello qualitativo della manifestazione, anche perché procedendo con il sistema di prenotazione, si riesce a garantire un’affluenza gestita in un certo modo. Il vino è cultura e questa manifestazione non vuole essere una sagra, ma un momento in cui il consumatore ascolta direttamente dal produttore cosa c’è dietro un bicchiere di vino, vivendo, attraverso la degustazione, un’emozione completamente diversa. Noi vogliamo alzare l’asticella sempre di più, perché le persone si approccino a Cantine Aperte con moderazione e consapevolezza. L’Abruzzo è sempre più competitivo in termini di appeal a livello turistico e quindi ci aspettiamo una grossa presenza sia dai nostri corregionali, ma anche da turisti provenienti dalle regioni vicine".

 

TUTTE LE CANTINE ADERENTI IN ABRUZZO

Terre Aquilane: Cantinarte

Colline Teatine: Azienda Tilli, Fattoria Buccicatino, Cantine Agriverde, Cantina Frentana, Cantine Caravaggio, Cantine Maligni, Cantine Mucci, Cantina Ortona, Collefrisio, Dora Sarchese, La Vinarte, Tenuta Ferrante, Tenuta i Fauri, Tenuta Oderisio, Vigna Madre, Famiglia Di Carlo, Vinco, Paolucci Vini

Tullum: Feudo Antico, Vigneti Radica

Villamagna: Cascina del Colle, Valle Martello

Terre dei Vestini: Chiusa Grande, Contesa Vini, D’Alesio Sciarr, Cantina Marramiero, Podere Della Torre, Poderi Costantini, Storiche Cantine Bosco Nestore, Tenuta del Priore, Tenuta Tre Gemme

Casauria: Castorani, Spumanti Fausto Zazzara, Tenuta Secolo IX, Zaccagnini

Colline Teramane: Ausonia, Bossanova Vini, Cantina Diubaldo, Cantina Mazzarosa, Centorame Vini, Tenuta Cerulli Spinozzi, Faraone Vini, Illuminati, Lidia e Amato, Monti, San Lorenzo, Stefania Pepe, Tenuta Antonini, Tenuta Morganti, Vaddinelli, Cantina Indigeno, Fantini Wines

Sul sito Internet www.mtvabruzzo.it sono disponibili tutte le informazioni per la partecipazione. 24 mag. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 534

Condividi l'Articolo