L'orsa Amarena torna a farsi vedere, nei monti dell'Aquilano, con i suoi nuovi cuccioli.

Qui è stata ripresa a Villalago dallo zoologo Paolo Forconi. E subito in tanti sono partiti a... caccia del plantigrado.

Così il sindaco, Fernando Gatta, a tutela di mamma orsa e dei suoi piccoli da tutisti e curiosi, ha emesso un'ordinanza con cui chiude le strade e vieta il transito nelle zone frequentate da questi animali. 

Amarena è diventata un mito nel 2020 quando ha cominciato a girare i paesi con quattro cuccioli al seguito. Purtroppo, uno di essi, Juan Carrito, divenuto poi cleeberrimo, è stato investito e ucciso lo scorso gennaio mentre attraversava una strada. Ora Amarena è stata avvistata con due cuccioli e via al carosello per scattare foto e filmarla. Comportamenti che, anche se mossi da buone intenzioni, rappresentano un rischio sia per la salute degli animali che per la sicurezza umana.

L'ordinanza del sindaco Gatta non si limita alla protezione di Amarena, ma vuole salvaguardare la fauna selvatica presente sul territorio. La prima versione del documento riconosce la presenza di specie protette nei boschi adiacenti alle strade urbane e sottolinea la necessità di tutelarle. 

Per ciò ecco il divieto di transito, sia con veicoli che pedonale, nelle aree interessate, ad eccezione dei residenti e delle ditte autorizzate. Vietato avvicinarsi agli animali selvatici in qualsiasi modo, illuminarli, offrir loro cibo o fotografarli.

Vietato sostare su entrambi i lati delle strade comunali in cui gli animali selvatici potrebbero attraversare. Qualora necessario, le strade in questione - recita l'atto amminsitrativo - saranno chiusi al traffico per garantire la sicurezza degli animali".

Villalago si è così guadagnata un posto d'onore come esempio di rispetto per la fauna selvatica e la biodiversità. 05 giu. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3723

Condividi l'Articolo