Vinitaly 2023. Presentata a Verona la 61esima Fiera dell'Agricoltura di Lanciano

Da una cornice d’eccezione, quella del Vinitaly, è stata presentata oggi, negli spazi della Regione Abruzzo e del Consorzio di Tutela Vini, l’edizione numero 61 del Fiera nazionale dell’Agricoltura, in programma a Lanciano (Ch) dal 14 al 16 aprile.

Con Donato Di Campli, presidente del Polo fieristico d’Abruzzo, c'erano Luigi D'Eramo, sottosegretario al ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste; il vicepresidente ed assessore regionale all’Agricoltura, Emanuele Imprudente e l’assessore regionale all’Ambiente e all’Energia, Nicola Campitelli.

“Innovativa, tecnologica, attenta alla sostenibilità, sempre più specializzata, pronta ad aprirsi al mondo delle professioni e a dialogare con i territori. Con questa edizione – ha detto il presidente di Lancianofiera Donato Di Campli - intendiamo traghettare verso la modernità una rassegna importante ed apprezzata che, nonostante i suoi sessant’anni di storia, ha molto da offrire ad espositori e visitatori. Ci saranno le aziende costruttrici, non solo della nostra regione; abbiamo digitalizzato gli ingressi; i 30 mila quadrati di superficie espositiva, di cui 6.500 coperti distribuiti su tre padiglioni, ospiteranno oltre 250 espositori e 500 referenze. Insieme alle presenze consolidate, tornate ai numeri prepandemia, è salito anche il numero dei nuovi espositori (+ 20%) con la presenza di grandi aziende, anche internazionali, leader nella vendita di macchine agricole, attrezzature per giardinaggio e strumenti professionali per la cura del verde".

"Il nuovo corso della Fiera dell'Agricoltura inizia dall'esperienza e si muove verso l'innovazione - ha esordito Imprudente -. Il nostro obiettivo è promuovere il modello 'Abruzzo sostenibile' legato alla nuova programmazione dei fondi europei destinati al comparto agricolo".

“Nei primi cinque mesi di governo – ha detto D’Eramo -, il ministero ha stanziato oltre 200 milioni di euro per sostenere, nei prossimi tre anni, l’innovazione tecnologica e arrivare ad una agricoltura più moderna, produttiva e sostenibile. E useremo i 500milioni di euro del Pnrr per meccanizzazione ed ammodernamento delle imprese agricole italiane, con l’obiettivo di creare sviluppo economico e occupazione”.

L’incontro con la stampa a Verona è stato anche l’occasione per parlare del progetto innovativo in tema energetico che la Regione sta portando avanti con il Polo fieristico regionale di Lanciano, facendo diventare la fiera, grazie ad un impianto fotovoltaico una centrale di produzione di energia. Si tratta infatti del primo progetto legato alla realizzazione di una “Comunità energetica” e attraverso “il quale - ha detto Campitelli - sarà possibile produrre energia per alimentare le strutture e cedere poi il resto ai componenti che aderiranno alla comunità energetica. È un tema sensibile e attuale che pone al centro del confronto l'utilizzo di energie rinnovabili anche nel comparto agricolo”. 04 apr. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 723

Condividi l'Articolo