Scortati dagli Alpini del Nono Reggimento dell’Aquila, sono giunti questa mattina all'ospedale "Mazzini" di Teramo i primi vaccini Pfizer anti Covid arrivati in Abruzzo nel giorno ribattezzato, a livello nazionale, "Vaccine day". 

Sono 135 le dosi, accolte dal direttore generale della Asl di Teramo, Maurizio Di Giosia, e destinate ad operatori sanitari e ospiti delle residenze anziani. Il 4 gennaio è previsto l'inizio della vaccinazione che gradualmente dovrà andare a regime e riguardare tutta la popolazione. 

Sono al lavoro da oggi diversi team che inoculeranno il vaccino. "Una piccola scatola che sembra una cosa molto grande, si parte con una grande determinazione", commenta Maurizio Brucchi, direttore sanitario facente funzioni Asl di Teramo. 

Alle 10.30, nel reparto di Cardiologia, nel secondo lotto del "Mazzini", è iniziata la vaccinazione. Ad aprire il ciclo, un sanitario per ognuna delle quattro Asl: per Teramo il dottor Cosimo Napoletano, presidente dell'Ordine dei Medici e capo del Dipartimento cardio-toraco-vascolare; per L'Aquila il direttore sanitario dell'azienda sanitaria, Sabrina Cicogna, primario del reparto di Cardiologia e capo del Dipartimento medico; per Pescara l'ex direttore generale facente funzioni della Asl, ora direttore sanitario, Antonio Caponetti; per Chieti Antonella Capone, tecnico del Dipartimento di Prevenzione.

Il secondo turno è stato fissato alle 12.30, il terzo alle 15: a operare tre squadre di medici, coadiuvati da personale infermieristico e amministrativo, tutti appositamente formati anche con corsi online del ministero della Salute.   27 dic. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

LEGGI ANCHE PER APPROFONDIRE

Nel video le prime vaccinazioni

totale visualizzazioni: 1204

Condividi l'Articolo