Neve e gelo da domani: allerta della Protezione civile per Abruzzo e Molise. 'Uscire solo se necessario'
Da domani un intenso flusso di correnti proveniente dal nord Europa interesserà l'Italia con calo delle temperature e precipitazioni nevose fino a quote basse. L'avviso meteo ella Protezione civile prevede dalla mattinata di domani venti forti fino a burrasca dai quadranti settentrionali su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Liguria che, dal tardo pomeriggio, si estenderanno a Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Si prevedono, inoltre, mareggiate lungo le coste esposte ai quadranti settentrionali. Previste nevicate su Abruzzo e Molise inizialmente al di sopra dei 400-600 metri, in estensione dalla serata alla Puglia centro-settentrionale, con quota neve in ulteriore abbassamento fino al livello del mare e sulle zone collinari e montane di Abruzzo e Molise. Allerta gialla su gran parte dell'Abruzzo e del Molise e sui versanti tirrenici della Sicilia, comprese le isole Eolie.

Il Centro funzionale della Regione Abruzzo comunica che "dalla serata di domani 2 gennaio, e per le successive 36 ore, il territorio sarà interessato da maltempo diffuso. Nelle giornate di giovedì 3 e soprattutto venerdì 4 gennaio si prevedono abbondanti nevicate con accumuli a terra anche importanti, anche con la possibile formazione del ghiaccio.
Sono già state attivate le procedure di emergenza ed è tutto predisposto per l'avvio del piano neve. 
Si raccomanda collaborazione e la massima prudenza sulle strade, dove è prevista la formazione di ghiaccio, e di spostarsi solo con veicoli equipaggiati con gomme termiche e/o con catene a bordo. Si consiglia di uscire solo se strettamente necessario". 
01 gennaio 2019

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 2370

Condividi l'Articolo

Articoli correlati