Sevel: fine anno di cambiamenti. Sotto l'albero, via la joint venture tra Fiat e Psa

Sotto l'albero di Natale, troverà cambiamenti la Sevel di Atessa (Ch). Ci saranno modifiche dal punto di vista societario in questo fine anno. Scomparirà la joint venture tra Fiat Auto e Gruppo Psa (Peugeot/Citroen) da cui, nel 1978, è nata e che finora l'ha portata avanti.

Dal 29 dicembre, lo stabilimento del Ducato e dei record produttivi dei veicoli commerciali leggeri, sarà gestita da Fca Italy Spa. Si tratta di un "passaggio burocratico", viene spiegato. Sevel è sorta da un accordo italo-francese, ma adesso quelle società che le hanno dato vita si sono fuse in Stellantis, diventando un'unica proprietà. Non ha quindi più ragione di esistere la joint venture originaria. Il passaggio, che, per il sito industriale della Val di Sangro, chiude storicamente un'epoca, è stato comunicato dalla direzione Sevel ai sindacati, come prevede il codice civile.

Le modifiche, che rientrano in "un progetto di semplificazione societaria", interesseranno 5.242 lavoratori, di cui 4.938 operai, 358 impiegati e 46 quadri e sono volte "all'ottenimento di significativi risparmi nella gestione operativa della società". Per i dipendenti non ci sarà alcun cambiamento: manterranno la loro attuale posizione, sotto tutti i profili. "In ogni caso - fa presente Alfredo Fegatelli, segretario della Fiom Cgil Chieti - chiederemo un incontro per maggiori certezze". 28 ott. 2022

SERENA GIANNICO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 15997

Condividi l'Articolo