Scerni. Cade con la moto e sbatte la testa su cordolo cemento: muore 68enne di Cupello

E' rovinato a terra mentre era in moto, forse a causa di un malore, ed è morto.

L'incidente è avvenuto questa mattina sulla Fondovalle Sinello, in territorio vastese, intorno alle 11.45. Nicola Marra, di Cupello (Ch), di 68 anni, che viaggiava su uno scooter Beverly Piaggio, percorreva la provinciale 154, nel tratto che collega Pollutri e Gissi, quando, in territorio di Scerni (Ch), in località Caltrucci, su un rettilineo, ha perso il controllo del mezzo e, dopo aver zigzagato, è caduto sull'asfalto. Ha sbattuto con violenza la testa su un cordolo di cemento realizzato per la raccolta delle acque piovane: il casco non lo ha salvato. 

Immediato l'intervento del 118, dato che un'ambulanza, diretta al casello di Vasto dell'A14 e che trasportava medicinali, in quel momento transitava sul posto. Gli operatori sanitari hanno tentato di rianimare il motociclista, ma non c'è stato nulla da fare: era già deceduto.

Indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Atessa, agli ordini del capitano Alfono Venturi, e, in particolare, dei militari delle stazioni di Scerni e Paglieta. La salma è stata trasportata all'obitorio di Chieti, dove verrà effettuata l'autopsia, disposta dalla Procura di Vasto (Ch). 11 giu. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2493

Condividi l'Articolo