Coronavirus. In Abruzzo superati i 1.500 casi. Salgono a 146 i decessi

Ancora in aumento i contagi da Covid 19 in Abruzzo. Dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 1.563 casi, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l'Istituto Zooprofilattico di Teramo. Rispetto a ieri ci sono 66 nuovi infettati, come comunica la Regione. 

361 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (63 in provincia dell'Aquila, 80 in provincia di Chieti, 124 in provincia di Pescara e 94 in provincia di Teramo); 76 in terapia intensiva (13 in provincia dell'Aquila, 15 in provincia di Chieti, 36 in provincia di Pescara e 12 in provincia di Teramo), mentre gli altri 864 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (71 in provincia dell'Aquila, 156 in provincia di Chieti, 368 in provincia di Pescara e 269 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 146 pazienti morti. I nuovi decessi (alcuni dei quali avvenuti nei giorni scorsi, ma la cui positività al virus è arrivata oggi) riguardano un 77enne di Bisenti; un 72enne di Penne; un 74enne di Guardiagrele; una 73enne di Città Sant'Angelo; una 73enne di Cepagati; un 66enne di Palena; un 69enne e un 83enne di Chieti; un 76enne di Tagliacozzo; un 81enne, una 79enne, una 65enne e un 79enne di Pescara. 130 i guariti. 

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 11.890 test, di cui 7.083 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Del totale dei casi positivi, 166 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, 310 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 669 alla Asl di Pescara e 418 alla Asl di Teramo.

Dei 66 casi positivi al Covid 19 di oggi, 26 fanno riferimento alla Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, 12 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 23 alla Asl di Pescara e 5 alla Asl di Teramo.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1634

Condividi l'Articolo