GUARDA LE FOTO

Appuntamenti periodici per fare il punto della situazione sulla A24 e A25: è quanto deciso nel corso del tavolo convocato oggi al ministero dei Trasporti e che ha coinvolto il vicepremier e ministro Matteo Salvini; i presidenti delle Regioni Abruzzo, Marco Marsilio, e Lazio, Francesco Rocca; i delegati dei commissari straordinari, Marco Corsini e Corrado Gisogni, i tecnici dell’Anas e una rappresentanza del comitato dei sindaci che ha chiesto l’incontro.

La creazione del tavolo istituzionale per le autostrade Roma L'Aquila Teramo e Torano Pescara è quindi ufficiale. Tra l'altro, si legge in una nota del Mit, è stato confermato che si sta procedendo alla predisposizione di un progetto integrato e condiviso con Anas per le cantierizzazioni e per accelerare i tempi di adeguamento della infrastruttura autostradale nonché la messa in sicurezza del sistema idrico del Gran Sasso. Sul tavolo, ci sono opere di riqualificazione dei viadotti per le quali è già disponibile un miliardo di euro assicurato con fondi complementari al Pnrr. In totale, ad oggi c'è una disponibilità di risorse pari a 3 miliardi e che potrebbero essere ulteriormente integrate. Salvini ha ribadito la massima attenzione per tutto il dossier della A24-A25, ricordando che "stiamo parlando dell'arteria su cui il Mit ha fatto più riunioni in assoluto".

"In questa prima riunione del tavolo tecnico - dice Marsilio - abbiamo avuto un’ottima notizia che riguarda il traforo del Gran Sasso: entro l'estate infatti ci sarà l'appalto per i lavori di messa in sicurezza, con l'assicurazione che tutte e tre le infrastrutture, quella dell'acqua potabile, della viabilità sotto il tunnel e dei laboratori dell'Istituto di fisica nucleare, resteranno sempre aperte". 

"C'è stata sinergia tra i due commissari Corsini e Gisogni per la messa in sicurezza sismica e per la sicurezza dell’acquifero - spiega Marsilio - e siamo molto soddisfatti perché sono stati accolti i suggerimenti, le richieste e gli indirizzi che la Regione Abruzzo e il territorio hanno dato per risolvere questo ormai più che ventennale problema dell’acquifero". Marsilio aggiunge di “aver chiesto al signor ministro di rendere pubblico il progetto sulla rete autostradale, realizzato dall’ex commissario Gentile e ora nelle mani del commissario Corsini, per sottoporlo alla condivisione e all'approvazione dei cittadini e dei territori". Per quanto riguarda il tema dei pedaggi, Marsilio riferisce che "nella prossima riunione, prevista tra circa un mese, la struttura tecnica del ministero farà anche una proposta in ordine al tema delle tariffe dei pedaggi". 20 apr. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 780

Condividi l'Articolo