Stabilimenti balneari aperti tutto l'anno: l'Abruzzo tra le prime regioni in Italia

"Con l'ordinanza regionale relativa al 2022, approvata in Giunta la scorsa settimana, la tradizionale gestione stagionale è stata arricchita della possibilità di utilizzare le concessioni balneari anche d’inverno per fini sanitari ed elioterapici".

Così l’assessore regionale al Demanio marittimo, Nicola Campitelli, che prosegue: "Questa è una delle novità della stagione balneare che fa dell'Abruzzo una delle prime regioni in Italia per l'utilizzo, per 365 giorni l'anno, delle spiagge. In questo modo si possono godere appieno le bellezze e le peculiarità del nostro litorale anche dal 31 ottobre al 24 marzo".

C'è la possibilità, dunque, di trovare gli stabilimenti aperti, con possibilità di fruire dei servizi offerti: "dalla ristorazione ai giochi per i più piccini, con una particolare attenzione ai disabili".

Campitelli aggiunge: "Il cosiddetto mare d’inverno consente all’utente di godere della nostra costa in modo accessibile e sostenibile, e ai concessionari di poter avviare per tempo lavori di ristrutturazione dei locali – in linea con le diposizioni vigenti – e manutenere in modo più ottimale il litorale".

"Inoltre - viene aggiunto - ogni concessione è incentivata alla dotazione di ulteriori dispositivi per migliorare l’accessibilità ai diversamente abili. Saranno poi chiamati a svolgere un ruolo importante e di coinvolgimento per la tutela e lo sviluppo sostenibile della costa in sinergia con le associazioni ambientaliste". Campitelli conclude: “Questo importante risultato si è potuto realizzare con la professionalità degli uffici regionali, del mondo balneare e delle associazioni". 30 mar. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 1379

Condividi l'Articolo