Ex Sevel. 'Atessa fondamentale per Stellantis. Dal 2024 le produzioni Toyota'

"Atessa è fondamentale ed è un punto di riferimento per noi. Il mestiere dei veicoli commerciali è soprattutto legato all'esperienza che si ha. Non si può improvvisare la produzione di questa tipologia di veicoli. Ad Atessa c'è una storia lunga 40 anni, è Stellantis prima di Stellantis".

Così Jean-Philippe Imparato, head of commercial vehicles business unit di Stellantis che ha presentato a Balocco (Vercelli) la strategia "Pro One" della divisione che raggruppa i sei brand dei veicoli commerciali del gruppo: Citroen, Peugeto, Fiat Professional, Opel, Ram e Vauxhall.

Imparato ha evidenziato come lo stabilimento abruzzese "è l'esempio di italianità in termini di veicoli commerciali". "Sanno come muoversi e, quindi - ha sottolineato - quando si deve portare avanti un'attività di questo tipo ci si rivolge in prima persona a chi ha lavorato sul Ducato. Il Ducato è un punto di riferimento".

"In termini di produzione - ha evidenziato - vorrei fare di più ma non è facile anche se
il nostro obiettivo è mettere Atessa al giusto livello di competitività", ha concluso, confermando per il prossimo anno, in Val di Sangro, l'avvio delle produzioni Toyota.

La ex Sevel resta pilastro ed eccellenza, quindi, nei programmi Stellantis.

Nella fabbrica, secondo i dati Fim Cisl, nel terzo trimestre 2023 sono stati prodotti 166.850 furgoni, con un risultato in crescita rispetto al 2022 del +9,8%, invertendo il dato negativo riscontrato nei primi mesi dell’anno. Gli stop produttivi, che avevano condizionato i periodi precedenti, sono stati complessivamente meno. La situazione sul lato fornitura ora sembra quasi completamente risolta, questo determinerà - secondo il sindacato - una crescita in termini di volumi e potrebbe portare lo stabilimento a chiudere l’anno intorno alle 230.000 unità. Nello stabilimento di Atessa ormai dalla fine del 2021 si producono, oltre ai veicoli commerciali di Fiat e Psa, anche i veicoli Opel e Vauxall. Aspettando il 2024 e Toyota... 18 ott. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 7825

Condividi l'Articolo