Assunzioni a passo di lumaca alla Baomarc di Atessa

Era il 2019 quando lo stabilimento ex Honeywell di Atessa (Ch) passò alla Baomarc Srl. Si parlò di centinaia di assunzioni nel giro di qualche anno. Ma gli anni sono passati e finora sono state soltanto una trentina le assunzioni. Che procedono a passo di lumaca, quindi.

Ieri si è svolto un incontro di verifica sull’accordo che fu stipulato allora al Mise che prevede la reindustrializzazione e il parziale riassorbimento di lavoratori ex Honeywell.

"L’azienda, nel ribadire di voler onorare l’intesa, - spiegano in una nota Fim, Fiom e Uilm - ha comunicato che del bacino iniziale di 340 lavoratori, 266 hanno partecipato alle selezioni scritte e ai colloqui. Di questi 31 sono attualmente assunti e altri 30 hanno rinunciato o non hanno superato il periodo di prova".

Rimangono quindi 205 lavoratori che "a stretto giro saranno contattati via mail e telefonicamente per sondare la attuale disponibilità. Pertanto la nuova gestione del personale Baomarc - si fa ancora presente -  avvalendosi anche delle attitudini emerse dalle prove effettuate in precedenza procederà a nuovi colloqui. Entro il mese di luglio verranno assunti 15 lavoratori che porterà il numero a 46. Nel mese di settembre si farà una ulteriore verifica per analizzare i programmi del 2023 e le possibili ricadute occupazionali future che per noi deve avere l’obiettivo di raggiungere i numeri dell’accordo firmato al ministero dello Sviluppo economico".

Che prevedeva 110 assunzioni nella prima fase e 52 nella seconda fase per un totale di 162.  "Sarà necessario monitorare la situazione - concludono i sindacati - fino a quando non si raggiungeranno gli impegni presi dall’azienda che ricordiamo ha ottenuto lo stabilimento di Atessa a costo zero". 17 mag. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1329

Condividi l'Articolo