Sevel assume cento lavoratori, fino a Natale. Produzione in crescita

Dalla prossima settimana circa 100 giovani saranno progressivamente inseriti con un contratto di somministrazione in Sevel di Atessa (Ch), stabilimento leader in Europa nella produzione di veicoli commerciali. Arriveranno, inoltre, 20 trasfertisti da Pomigliano. 

"Saranno impiegati - dice una nota di Fca - per soddisfare la crescente richiesta del Ducato, veicolo particolarmente apprezzato sul mercato a livello internazionale". Complessivamente nella fabbrica dei furgoni, attualmente, lavorano in 6.500, di cui circa 500 con contratti di somministrazione, molti a tempo indeterminato.

La buona nuova delle assunzioni, seppure a termine, è stata data questa mattina ai sindacati, in particolare all'Esecutivo del Consiglio di Fabbrica. "Ci è stata comunicata - affermano Ferdinando Uliano, Fim Cisl nazionale, e Domenico Bologna, Fim Abruzzo e Molise -. una crescita complessiva. Sarà intensificata la produzione - evidenziano -, nel rispetto delle normative anti Covid 19, al fine di recuperare quella persa durante il lockdown. L'ingresso di altri lavoratori, seppur con contrattiche dureranno fino alla fine dell'anno, ma con prospettiva di proroga, è davvero positivo. Sopratutto in questo periodo dove sia in Abruzzo che nel resto d'Italia, la preoccupazione più grande è quella dei licenziamenti e della disoccupazione. Sevel - sottolineano - rappresenta una punta avanzata in Fca e nel futuro gruppo Stellantis". 

"La Sevel è in controtendenza rispetto alla crisi complessiva del settore dell'automotive ed è tra gli stabilimenti del gruppo Fca che è ripartito da subito dopo la chiusura determinata dal Covid-19 - dichiarano Simone Marinelli, coordinatore nazionale Fca per la Fiom-Cgil e Alfredo Fegatelli, segretario generale Fiom Abruzzo -. Occorre però aprire un confronto sulle prospettive dello stabilimento per consolidare l'occupazione il cui aumento, oggi, è temporaneo. Tanti poi sono i problemi che devono essere affrontati a partire dalla salute e dalla sicurezza"

Dal colosso metalmeccanico sono stati, inoltre, annunciati due turni di lavoro straordinario, riguardanti il turno C, domenica 11 e 25 ottobre. Infine è stato presentato il nuovo progetto "The service hub", che ha come obiettivo di dare tutte le risposte utili ai dipendenti, a cominciare dalla busta paga online.

"Proprio nelle scorse settimane - riprende invece Fca - il Ducato e il marchio Fiat Professional che lo contraddistingue, sono stati protagonisti nei più importanti eventi dedicati ai veicoli ricreazionali, ossia il Caravan Salon di Düsseldorf e il Salone del Camper di Parma. Un settore - si fa presente - che in questo momento è in forte espansione". Il Ducato vanta infatti un'indiscussa leadership come veicolo base per camper: negli ultimi 10 anni è stato scelto, in Europa, da più di 500.000 famiglie.

"Un primato - rimarca Fca - testimoniato da uno straordinario palmares di premi internazionali, tra cui spicca il titolo tedesco di “Miglior base per i camper”, conquistato quest'anno per la tredicesima volta consecutiva. Il prestigioso riconoscimento viene assegnato dai lettori di "Promobil", rivista tedesca specializzata, che da oltre un quarto di secolo rappresenta un importante riferimento del settore, e conferma la fiducia accordata dai clienti al modello Ducato quale base ideale per il tempo libero".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6378

Condividi l'Articolo