"La scorsa edizione ha registrato una partecipazione che è andata oltre le nostre aspettative: 2mila gli alunni coinvolti e mille sono stati presenti alla premiazione. Numeri che testimoniano la validità del progetto. Sensibilizzare all'uso corretto di un bene prezioso come l'acqua è fondamentale ed è importante cominciare proprio dalle nuove generazioni". Così il presidente della Sasi, società di gestione idrica, Gianfranco Basterebbe alla presentazione della quarta edizione del concorso, riservato alle scuole, "C'era una volta l'acqua".

Manuela Carlucci ha puntato l'accento sull'efficacia della presenza delle associazioni: "Sono state il valore aggiunto di un progetto già lodevole. La presenza di volontari nelle scuole ha permesso un costruttivo confronto con i ragazzi e il messaggio che volevamo dare ha raggiunto mente e cuore. Le sezioni restano quattro, due destinate alla scuola elementare con disegni e componimenti e foto e video per le medie. Le iscrizioni per chi farà richiesta delle lezioni dei volontari scadono il prossimo 20 febbraio, altrimenti la data ultima è il 28 febbraio".

Interviste a Gianfranco Basterebbe, presidente Sasi; ad Emanuela Carlucci, direttore amministrativo della Sasi e referente del concorso; ad Adelia Verì, consigliere Wwf zona frentana; ad Alessandro Lanci, presidente Nuovo Senso Civico; a Rebecca Virtù, presidente Legambiente Atessa. 13 feb. '24

Servizio di MASSIMILIANO BRUTTI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 352

Condividi l'Articolo