Pescara. Droga camuffata da barrette di cioccolato: studente in manette

Sembrava cioccolato, dalle confezioni, ma era droga.

La Squadra Mobile della Questura di Pescara ha arrestato e condotto in carcere uno studente 19enne della provincia di Teramo. I poliziotti, durante il servizio, hanno notato il giovane che aveva parcheggiato nei pressi di un noto centro commerciale nel centro di Pescara, rimanendo in auto per diversi minuti come se fosse in attesa di qualcuno, ma con un atteggiamento di particolare nervosismo.

Quando gli agenti si sono avvicinati per controllarlo, il ragazzo ha mostrato un’esagerata preoccupazione che ha di conseguenza indotto gli investigatori a perquisire la macchina. Sotto il sedile del passeggero è stata trovata una busta contenente 40 involucri che sembravano barrette di cioccolato e in realtà erano panetti di hashish, per un peso complessivo di quasi 2,1 kg.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro insieme a 450 euro in contanti, sul cui possesso il 19enne non ha fornito alcuna giustificazione. Si stima che la droga sequestrata avrebbe potuto fruttare, una volta rivenduta al dettaglio, un ricavo di circa 15.000 euro. 05 apr. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 966

Condividi l'Articolo