Muore a 58 anni per malattia il sindaco di Castilenti

E' morto a 58 anni il sindaco di Castilenti, Alberto Giuliani. E' deceduto la notte scorsa all'ospedale di Atri (Teramo), dove era ricoverato per l'aggravarsi di una malattia contro la quale combattava, con forza, da tempo.

Era stato eletto per il terzo mandato nel maggio dello scorso anno.

Il periodo più difficile del suo mandato è stato quello del Covid quando Castilenti e l'intera Val Fino furono colpiti in maniera dura dalla pandemia e il primo cittadino dovette adottare la zona rossa, la prima in tutto l'Abruzzo. I funerali sono in programma domani, martedì 30 aprile, alle 16 nella Chiesa madre di Castilenti.

Cordoglio dal mondo istituzionale. Gianguido D’Alberto, sindaco di Teramo scrive sui social: "Come presidente Anci Abruzzo e come sindaco di Teramo, esprimo il cordoglio di tutti i primi cittadini e dell'intera comunità abruzzese, oltre che della comunità teramana, per la scomparsa del sindaco di Castilenti Alberto Giuliani. Con lui perdiamo un collega straordinario, che per anni ha messo la sua vita a servizio della comunità. Un uomo, ancor prima che un primo cittadino, mai sopra le righe, sempre aperto al dialogo e che anche nei momenti più difficili non ha mai fatto mancare la sua presenza, a difesa del territorio di Castilenti. Voglio ricordare, in particolare, l'abnegazione con la quale ha svolto il suo ruolo di amministratore durante il drammatico periodo del Covid in un'area, quale quella della Val Fino, che è stata la più colpita tanto da necessitare l'istituzione della prima zona rossa in provincia di Teramo, e che lo ha visto insieme a tutti i colleghi sindaci sempre in prima linea. In questo momento di profondo dolore ci stringiamo in un forte abbraccio alla sua famiglia, alla quale siamo tutti vicini".

Il Consiglio comunale di Roseto degli Abruzzi ha osservato oggi un minuto di silenzio. "Un esempio luminoso di come si possa incidere profondamente nella vita di una comunità attraverso il servizio e la dedizione", afferma in una nota il sindaco Mario Nugnes.

Il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio: "Voglio rendere omaggio a una figura straordinaria che ci ha lasciati prematuramente: Alberto Giuliani, il nostro caro amico e sindaco di Castilenti. Alberto è stato una fonte di ispirazione per tutti noi, grazie al suo carisma, alla sua umiltà e alla sua visione sempre proiettata verso il futuro. Nonostante fosse consapevole delle sfide imposte dalla malattia, Alberto non ha mai perso la speranza. Nell'immagine che ho postato lo vediamo mentre brinda al futuro, un gesto che esprime il suo inesauribile ottimismo e la sua forte determinazione. Questo momento cattura perfettamente chi era Alberto: un uomo che, anche nelle difficoltà, era capace di sorridere e di spronarci tutti con un messaggio di speranza incrollabile. Oggi ci uniamo nel ricordo di Alberto, non solo come stimatissimo sindaco di Castilenti e autorevole rappresentante della Vallata del Fino, ma come un faro di positività per tutta la nostra comunità. Riposa in pace, caro amico di tutti. Il tuo spirito continuerà a vivere nelle storie di Castilenti e nei cuori di tutti coloro che hai toccato".

"Esprimo profondo cordoglio, a nome dell'intera municipalità e mio personale, per la prematura e improvvisa scomparsa del collega sindaco di Castilenti", dichiara il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi. "E' stato un esempio di impegno civico e grande abnegazione, tanto da aver accettato di ricandidarsi quando, lo scorso anno, già combatteva con forza e coraggio contro la malattia. Giuliani godeva di apprezzamento e stima della sua comunità che, infatti, lo aveva riconfermato per la terza volta. Ai suoi cari e all'intero centro della provincia di Teramo giungano le mie più sentite condoglianze".

E il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio: "Esprimo la vicinanza all'intera comunità del paese della provincia di Teramo e alla famiglia di Alberto Giuliani, che hanno sostenuto il sindaco fino all'ultimo giorno avendolo confermato meno di un anno fa per il suo terzo mandato. La scomparsa di Alberto Giuliani lascia un vuoto profondo nella comunità di Castilenti e nella provincia di Teramo, dove il suo impegno e la sua dedizione hanno tracciato un segno indelebile".  30 apr. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 723

Condividi l'Articolo