Coronavirus. Focolaio nel centro anziani di Torricella Peligna. Una vittima a Lanciano. 'Vogliamo i vaccini'

"Chiediamo che la nostra popolazione venga vaccinata - dice il sindaco di Casoli (Ch), Massimo Tiberini -,  che si inizi con gli over ottanta e le categorie fragili. La Regione annuncia che la popolazione vaccinata è  il 78%,  ma non persone del nostro territorio che è allo  0% di vaccinazioni. Non vogliamo preferenze ma non vogliano nemmeno che le aree interne siano marginalizzate".

Il comune che amminsitra da oggi è in "zona rossa", con circa 50 casi di Covid-19. Domani - annuncia Tiberini - parteciperò alla riunione in videoconferenza al tavolo con la Prefettura di Chieti per mettere a punto le azioni necessarie al fine di bloccare l'aumento repentino dei contagi nel nostro territorio e l’organizzazione delle vaccinazioni".

Apprensione anche nella vicina Torricella Peligna (Ch). Da sabato scorso si registra un focolaio nella residenza anziani "Casa tua". Sono 21 i contagiati, tra i quali 18 anziani e 3 operatori. "Purtroppo- afferma il sindaco di Torricella, Carmine Ficca - è accaduto anche in questa struttura che fino a qualche giorno fa era rimasta immune al coronavirus. Non si capisce come sia potuto avvenire, il personale responsabile è sempre stato molto attento. La situazione è stabile e le persone che hanno contratto il virus avevano già ricevuto la prima dose del vaccino. Non presentano particolari sintomi, quindi ci auguriamo che esse possano essere curate sul posto, senza ricorrere alla sanità ospedaliera. La situazione è monitoraata e sono stati avviati tutti i protocolli previsti".

A Lanciano (Ch) che da questa mattina è ritornata in "zona arancione" per il  numero dei contagi in diminuzione, ieri si è aggiunto un altro lutto: è  morta  A.D.V. dall’età di 78 anni. Il sindaco di Lanciano, con il suo report, comunca che: Il totale degli attualmente positivi scende a 206, mentre i guariti salgono a 1.076; le quarantene in corso sono 122. Siamo tornati alla situazione di metà febbraio, dopo un mese tremendo e terribile. Da oggi entriamo in "zona arancione", finalmente, dopo sacrifici per famiglie e attività: massima attenzione".

Ad Altino (Ch) il sindaco Vincenzo Muratelli riconferma la stabilità dei contagi nella sua cittadina.  Tutto fermo alle 58 unità della casa per anziani e ai 9 residenti nel territorio. A Santa Maria Imbato, da oggi tinta... di rosso, nell’ultimo week end si è tenuto lo screening. "I casi sono rimasti 24 - dichiara la sindaca Maria Giulia Di Nunzio -. I tamponi effettuati nei due giorni sono stati 845, con un risultato di due positivi, non residenti. Gli altri centri che oggi hanno fatto il loro ingresso in "zona rossa" sono Atessa, San Vito, Montazzoli, Orsogna, dove c'è un focolaio nel centro anziani, e Castiglione Messer Raimondo. 22 mar. 2021

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3778

Condividi l'Articolo