Nuove forti scosse di terremoto nell'area di Termoli. Sisma avvertito anche in Abruzzo
Nuove forti scosse di terremoto questa sera in Molise. Il sisma è stato avvertito anche in Abruzzo.  La scossa più forte, di magnitudo 5.1- all'inizio si è parlato di 5.2 -, è stata registrata dall' Isitutonazionale di geofisica e vulcanologia alle 20.19. L'epicentro è a 4 chilometri a sud est di Montecilfone, in provincia di Campobasso, a una profondità di 9 km. La gente si è riversata in strada. Avvertito anche a Roma, Bari e Napoli, nel Reatino.

Dopo la prima scossa, numerose altre sono state registrate dall'Ingv nella stessa zona, quella di Termoli. In particolare, informa una nota dell'Istituto, alle 23 sono 27 i terremoti localizzati, otto dei quali di magnitudo uguale o superiore a 2,5. Alle 22.22 è stato registrato il più forte, una scossa di magnitudo 4.4, localizzata 4 km a Sud Est di Montecilfone a una profondità di chilometri. Altre scosse, con magnitudo fino a 3.0, sono state registrate a Guglionesi, a Palata, a Larino, a San Giacomo degli Schiavoni. 

"Stiamo continuando ad analizzare i dati per capire le caratteristiche delle faglie che si sono attivate in questi giorni", rende noto l'Ingv. "La zona - recita ancora il comunicato - è poco conosciuta dal punto di vista sismico per una limitata documentazione della sismicità storica. Vogliamo precisare, comunque, che la faglia che sta provocando i terremoti di queste ore si trova a 10-15 km più a nord di quella che ha determinato i terremoti del 2002 di San Giuliano di Puglia, pur avendo caratteristiche simili (parliamo di faglie trascorrenti in entrambi i casi)". Quelle di giovedì sera arrivano a meno di 48 ore dalla scossa di 4.7 registrata poco prima della mezzanotte di ferragosto tra i comuni di Palata e Montecilfone.
16 agosto 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 2388

Condividi l'Articolo