Pizzoferrato. Qui c'è il sorbo più grande e vecchio d'Italia... Ha 400 anni...
GUARDA LE FOTO

Il sorbo più vecchio - ha 400 anni - e più grande d’Italia si trova a Pizzoferrato (Ch). Ben 2 metri e 65 centimetri di circonferenza, e per la giornata nazionale della Festa dell’Albero gli alunni delle scuole del paese hanno abbracciato e fatto il girotondo attorno ad esso.

La scoperta  è stata fatta dal ricercatore ed etnobotanico Aurelio Manzi. Il sorbo domestico è un albero da frutto che produce bacche commestibili solo quando hanno raggiunto la giusta maturazione, appartiene alla famiglia delle Rosaceae. E' una specie originaria dell'Europa Meridionale, dalla Spagna alla Crimea.

Per la Festa sono stati anche messi a dimora in mattinata tre pino mugo davanti alla scuola del piccolo centro montano. Insieme agli insegnanti è intervenuta alla manifestazione l’agronomo Dora Cimini, che ha tenuto una lezione sugli alberi di Pizzoferrato.

Il 50% della superficie comunale è forestale, pari a circa 1650 ettari. La metà del patrimonio forestale è rappresentato da boschi di faggio, 854 ettari, che caratterizzano la zona di Monte La Rocca, Monte di Mezzo e Monte San Domenico. Al faggio seguono i boschi di cerro, 547 ettari, localizzati nella parte meridionale e orientale del comune, dove è possibile trovare una piccola ma importante quota di boschi di roverella, 40 ettari. Abbondante la presenza di formazioni a pioppo e salice, 130 ettari, che interessano i valloni e i torrenti.

Teodoro Andrisano, responsabile forestazione del Parco Nazionale della Majella, ha aggiunto che i boschi di Pizzoferrato occupano una posizione baricentrica, crocevia dei boschi e dell’Appennino centro meridionale d'Abruzzo, perciò sede privilegiata di scambi. Prova ne sono il lago Battista con la sua flora alpina, la scoperta di una pianta carnivora e da ultimo di Parnasiuss apollo, la farfalla "col cappotto" delle Alpi, stanata in località Valle del Sole dal fotografo Salvatore Volpe.

Nell’occasione Aurelio Manzi ha spiegato che il territorio di Pizzoferrato è caratterizzato dalla presenza di diversi boschi vetusti e patriarchi di diverse specie, ossia alberi che presentano dimensioni rilevanti, in particolare tra questi va sottolineata proprio la presenza del sorbo domestico più grande d’Italia.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1536

Condividi l'Articolo