I trabocchi come beni Unesco.

Giancarlo Pegoraro, direttore del Flag veneziano VeGal, capofila: "Sei regioni (Friuli, Abruzzo, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Puglia ) presenteranno la candidatura entro fine marzo 2023 per il riconoscimento di queste strutture - che cambiano nome (diventando caliscendi, bilance, padelloni) e caratteristiche nei diversi territori - come bene immateriale culturale dell’umanità".

Una candidatura sostenuta e finanziata dal Fondo europeo per il mare e portata avanti dal 2017 da nove Flag di cui tre abruzzesi. 17 mar. 2023

A cura di SERENA GIANNICO E MASSIMILIANO BRUTTI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 705

Condividi l'Articolo