Calcio. Coppa Italia Promozione: il Miglianico Lanciano FC sconfitto dal San Vito '83

San Vito '83  - Miglianico Lanciano FC  2 – 1

San Vito, Barnabeo, Braccia, Cardone, D'Orsogna, De Giosa, Delle Donne, Di Cencio, Dragani, Filomarino, Marino, Moro. A disposizione: Palermo, Paolucci, Pompilio, Priori, Quintiliani, SaYang, Verì, Martelli, Cimini. Allenatore Nicola Nardone.

Miglianico Lanciano Fc. Castelli, Lenoci, Ndiaye, Milizia, Barbarossa, Nardelli, Paolucci, Brunetti, Aquino, Di Benedetto, De Santis. A disposizione Quagliano, D'Anteo, Grannonio, Grande, Thartori

Arbitro il sig. Di Florio di Lanciano, 1° assistente Alberto Colonna di Vasto 2° assistente Gino Pio Luciani di Vasto.

Reti: Lenoci (ML), Palermo (SV), Dragani (SV)

Comincia male la prima uscita ufficiale stagionale della compagine frentana che cade in Coppa Italia, in quel del Tommaso Verì di San Vito Chietino (Ch).

C'era molta attesa tra i tifosi rossoneri per vedere all'opera il neonato Miglianico Lanciano Fc e bisogna comunque dire che la gara è stata molto piacevole, e non ha deluso il numeroso pubblico accorso sulle tribune. L'incontro è stato a tratti duro, con forse qualche fallo di troppo, a farne le spese è stato Nicolas Lenoci, terzino del Lanciano, ed autore del gol del vantaggio frentano, che è dovuto uscire in barella durante il corso della ripresa e trasportato all'ospedale “Renzetti” di Lanciano per una sospetta lesione del legamento crociato.

Se la diagnosi sarà confermata si tratterebbe di un'autentica doccia fredda; infatti Lenoci si può considerare una una pedina fondamentale per la formazione di mister Fasciani, orfana oggi di altri ben 5 giocatori tra indisponibili e squalificati. Per quanto visto in campo, specie nel corso della ripresa, il San Vito avrebbe potuto arrotondare il punteggio, ma qualche errore di troppo, magari causato dalla voglia di concludere anzitempo, ha precluso questa possibilità ai biancazzurri, che comunque hanno mostrato, a tratti, una bella disposizione in campo. Prima del fischio d'inizio si è osservato  un minuto di raccoglimento, in memoria delle vittime sul lavoro della linea ferroviaria Torino-Milano. Dopo una prima fase di studio, l'incontro è entrato nel vivo, le occasioni non sono mancate da entrambe la parti, ma a spuntarla è stato il Lanciano che con Lenoci ha ottenuto il vantaggio. La reazione del San Vito è stata veemente, e ad una manciata di secondi dallo scadere del primo tempo, ha raggiunto il pareggio con Palermo. Ad inizio della ripresa la stoccata vincente di Dragani che ha fissato il punteggio sul 2-1 per i padroni di casa. A fine gara entrambe le tifoserie hanno ringraziato con un lungo applauso le proprie compagini. Adesso appuntamento tra 7 giorni a Tollo per la gara di ritorno.

URANIO UCCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 2311

Condividi l'Articolo