Sanità. Più esami in Radiologia a Lanciano. In primo piano senologia e patologie oncologiche

Ogni lunedì, a partire da febbraio, al pomeriggio saranno offerte prestazioni ogni mezz’ora alle donne che faranno richiesta di entrambi gli esami o anche di uno solo.

E’ questo l’obiettivo della Radiologia dell'ospedale di Lanciano (Ch), impegnata nella riorganizzazione delle attività, a partire dalla riattivazione delle sedute per la senologia clinica,  sia come mammografie che ecografie. Si stima di accogliere almeno 8 pazienti per ogni seduta. Le prenotazioni andranno fatte al Cup.  

Non saranno penalizzate le mammografie dello screening, che la Radiologia del “Renzetti” continua a garantire con 4 sedute settimanali e 20 pazienti invitate. Ugualmente nutrito il calendario per il follow up oncologico, con 10 posti a settimana per ecografie e mammografie, così come una seduta settimanale viene dedicata alla risonanze mammarie in collaborazione con la Diagnostica Senologica di Ortona.

Ma si sta lavorando anche per estendere l’offerta su altre metodiche: sono aumentati i posti per la Tac, soprattutto per quelli con mezzo di contrasto riservati  al controllo dei pazienti oncologici, ai quali è dedicata una particolare attenzione.  

Sul fronte della Risonanza, grazie alla collaborazione attiva dell’ospedale di Chieti si apre anche ad altre prestazioni che in precedenza non venivano assicurate, come quelle su addome e apparato neurologico. 

"Abbiamo necessità di far crescere la nostra offerta diagnostica - mette in luce il direttore generale della Asl Thomas Schael - e di migliorare ancora sui tempi di attesa, sui quali ho chiesto l’impegno di tutti i professionisti. Rilevo con soddisfazione l’aumento di prestazioni della Radiologia di Lanciano, che sarà ulteriormente agevolata dall’arrivo, entro quest’anno, della seconda Tac e della nuova Risonanza acquistati con fondi Pnrr". 31 gen. '23

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 523

Condividi l'Articolo