Sevel. Nuovi stop produttivi e ancora cassa integrazione

Proseguono in Sevel, ad Atessa, gli stop produttivi.

Questa settimana 1.700 lavoratori - del turno A e di quello B -  sono stati posti in cassa integrazione per la mancanza di microchip e di componenti per la scatola dello sterzo per la fabbricazione del Ducato. La settimana prossima si presenta come un'incognita, perché al momento non è possibile sapere quanto materiale ci sarà a disposizione per la realizzazione dei furgoni.

Intanto è stato deciso che l'attività sarà sospesa per l'intera giornata di lunedì 15 novembre: cancellati, quindi, tutti e tre i turni. Si ripartirà il 16 novembre, con "la produzione leggermente più bassa e con  una parte di dipendenti in cassa integrazione", come comunica la Uilm dopo una riunione tra sindacati e direzione aziendale. "In questo caso, - viene aggiunto - sarà applicata la rotazione".

Ancora cassa integrazione ordinaria, quindi, ma non è specificato il numero di lavoratori coinvolti. Per quanto riguarda il reparto lastratura attività "sospesa per il terzo turno di oggi, 13 novembre, e per il primo e terzo turno di domani, 14 novembre". I problemi concernenti le forniture estere, a causa del Covid-19, sono cominciati subito dopo le ferie estive e si protrarranno per diversi altri mesi.  12 nov. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4541

Condividi l'Articolo