E' in acciaio e calcestruzzo. E' un altro tassello verso il completamento della statale 652 Fondovalle Sangro. L'Anas ha eseguito la messa in opera del viadotto “2” all’interno del cantiere attivo tra la stazione di Gamberale e il centro abitato di Quadri.

Il ponte è costituito da una sola campata, di 60 metri di lunghezza, con una carreggiata dalla larghezza di 10,50 metri. "Il VI02 - comunica la società di gestione della rete viaria nazionale - si aggiunge agli altri viadotti già realizzati nell'ambito dell'appalto, sempre con struttura mista acciaio-calcestruzzo, tra i quali i viadotti “1” e “5” già completi ed il viadotto “4” varato al 50%.

"Entro il prossimo mese di luglio - viene aggiunto - è previsto il riavvio dei lavori di realizzazione della galleria naturale “1”, di circa 2,5 chilometri ed eseguita per circa il 50%, interessata dalla presenza di sacche di gas metano che hanno comportato la necessità di adeguare tutti i mezzi e le dotazioni impiantistiche in assetto antideflagrante, al fine di consentire la prosecuzione degli scavi". Gli interventi infatti hanno subito interruzioni e rallentamenti proprio perché è stata scoperta una sacca di gas metano e per l'aumento del costo dei materiali edilizi.

Sulla questione interviene, con una nota al vetriolo, il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Mauro Febbo, che attacca Il parlamentare Luciano D'Alfonso che, sulla questione Fondovalle, ha di recente parlato di inerzia della Regione. "Altro che disinteresse - dice Febbo -. Il Governo regionale ha sempre seguito da vicino le problematiche. Nello scorso mese di marzo, il presidente Marco Marsilio ha organizzato un sopralluogo con l'Anas e l'impresa aggiudicataria per fare il punto della situazione e creare le premesse di una rapida ripartenza dei lavori". 06 giu. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 7375

Condividi l'Articolo