Rocca San Giovanni. Catturava colombacci maltrattando altri animali: denunciato

Catturava colombacci maltrattando altri animali.

I carabinieri forestali di Lanciano (Ch), unitamente a personale della polizia provinciale di Chieti, hanno denunciato un uomo di Rocca San Giovanni che, "nel corso dell’attività venatoria utilizzava, come richiamo, animali che,  legati ad un’asta telescopica, venivano costretti ad innalzarsi forzatamente e ripetutamente causando loro stress e sofferenze contrastanti con condizioni etologiche e vitali accettabili".

All’indagato è stato contestato il reato di maltrattamento di animali che prevede l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Inoltre è stato sanzionato per aver ucciso un numero di uccelli "superiore al prelievo giornaliero consentito".

Sebbene la legge sulla caccia preveda che "alcune specie di uccelli possano fungere da richiami a condizione che provengano da allevamenti, troppo spesso in realtà, gli animali utilizzati sono frutto di catture illegali e vengono detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura".   

I volatili usati come richiamo sono stati portati al Centro recupero rapaci e selvatici gestito dal Reparto carabinieri Biodiversità di Pescara. 19 dic. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1306

Condividi l'Articolo