Lanciano. 'C'era una volta l'acqua': i vincitori del concorso Sasi

Non è stato un compito facile per i tre giurati del concorso “C'era una volta l'acqua” e non solo per il consistente numero dei lavori arrivati alla sede della Sasi, ma soprattutto per la qualità delle opere realizzate dagli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. A catturare l'attenzione sono stati soprattutto i disegni e i componimenti.

Idee originali e fantasiose, storie raccontate in uno o più fogli attraverso i colori, tenui, sgargianti, a tempera, pastello, con la precisione ma anche con l'imperfezione di alcuni tratti e con i tanti materiali usati, persino il sale. La bravura e la pazienza degli insegnanti e la creatività senza limiti dei più piccoli si sono tradotti in lavori di grande effetto e di rara suggestione.

Per la sezione dedicata al disegno il primo premio è andato alla scuola primaria "Eroi Ottobrini," istituto comprensivo“Mario Bosco”di Lanciano, classe 3^C. Sono 5 i classificati e 5 pure le menzioni.

Che dire poi dei temi, validi non solo per la scrittura corretta, ma per il profondo significato dato all'argomento con racconti originali e pure emozionanti tanto che dopo i 5 primi classificati (Primo Premio alla scuola primaria di Vasto, istituto comprensivo “Spataro”classe 5^A) sono state addirittura 10 le menzioni speciali.

“Ho apprezzato fin dall'inizio l'obiettivo di questo concorso promosso dalla Sasi, rivolto ai più piccoli. Sensibilizzare al giusto e corretto utilizzo di un bene prezioso come l'acqua significa mettere al centro il bene comune, l'attenzione e la cura del posto in cui viviamo – ha sottolineato la presidente della giuria Kristine Maria Rapino, docente e scrittrice (il suo libro Fichi di Marzo è tra i dieci finalisti del premio John Fante) - ritengo sia una iniziativa lodevole e i lavori che abbiamo visionato dimostrano un grande impegno, non è stato semplice per noi decidere. Abbiamo avuto non poche difficoltà specie con disegni e componimenti, tutti degni di nota.”

Concordano gli altri due giurati Rocco Di Scipio di Vasto, dirigente scolastico e Antonello Cimini videomaker e fotografo di Lanciano.

La terza edizione si è caratterizzata per la presenza di sei associazioni ambientaliste, la loro è stata una partecipazione concreta, i volontari di alcuni gruppi hanno tenuto diverse lezioni e alla fine di questo specialissimo corso hanno voluto dare a tre scuole la menzione di merito per la sensibilizzazione alla sostenibilità, riconoscendo quindi l'impegno nella trattazione di temi legati alla tutela e salvaguardia dell'ambiente.

Per la sezione video il primo premio se lo è aggiudicato la classe 1 A “Fattoria di città” di Lanciano e pure la foto più bella tra quelle arrivate è della scuola secondaria di primo grado "Umberto I" di Lanciano.

Visibilmente soddisfatta Manuela Carlucci, direttore area regolazione, commerciale e amministrazione della Sasi, ideatrice di questo progetto che, stando ai numeri e ai consensi, si sta rivelando un successo. “La scuola ha un ruolo importante non solo per informare e istruire ma anche e soprattutto di formazione e il nostro concorso va proprio in questa direzione perché educa al rispetto e alla tutela dell'ambiente, e l'acqua è un elemento vitale". 

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 9 giugno nell'ampio spazio del padiglione due a Lancianofiera,. Saranno presenti il presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe, Manuela Carlucci, Pio D'Ippolito direttore tecnico, i consiglieri Graziella Di Filippo e Corrado Varrati, i sindaci delle città e dei paesi premiati, il primo cittadino di Lanciano Filippo Paolini, il presidente della provincia e sindaco di Vasto Francesco Menna e il vice presidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente. 

Sono 2.389 gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado che hanno preso parte al progetto. 08 giu. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2855

Condividi l'Articolo