Lanciano. Ventidue concerti e focus sulla formazione: al via stagione dell’Estate Musicale Frentana
La stagione 2024 dell’Estate Musicale Frentana si presenta. In programma 22 concerti dal prossimo 9 giugno e fino al 2 gennaio 2025, ma anche seminari e corsi.
 
Soddisfatto il presidente dell’associazione Amici della Musica “Fedele Fenaroli”, Antonio Litterio: "Fulcro di questa stagione è la mission della nostra associazione - spiega - ovvero la formazione per i giovani musicisti e promuovere seminari e corsi per far tornare a suonare ed imparare a Lanciano, come accadeva prima del Covid, ragazzi da tutta Italia". Ed è lo stesso assessore Ranieri a fargli da eco sottolineando come l’amministrazione apprezzi questa scelta. "È la vera sfida da cogliere anche per la politica, puntare su ciò che ha reso grande questa istituzione e restare nel solco dei grandi che ci hanno preceduto".
 
"Abbiamo voluto porre l’accento sull’essenza di ciò che siamo, cioè i corsi musicali estivi - aggiunge il direttore artistico Andrea Tenaglia - Nel panorama nazionale siamo l’unico ente che, grazie all’erogazione di borse di studio, dà effettiva possibilità ai giovani di sostenersi nel loro percorso formativo a Lanciano e vogliamo continuare a farlo. Portando avanti, come ormai accade da anni, i grandi temi legati alla natura, all’ecologia ed al nostro territorio. Perché - conclude - l’unico modo che abbiamo per guardare al futuro è fare rete con enti, associazioni ed amministrazioni".
 
Si parte domenica 9 giugno nella chiesa del Purgatorio con la tradizionale messa inaugurale della stagione con la partecipazione della corale “Fedele Fenaroli”, in replica lunedì 1° luglio al teatro Fenaroli. L’apertura ufficiale è però prevista il 14 giugno, sempre al Fenaroli, con il Riciclando in Opera - Galà lirico con il soprano di fama internazionale Carmela Remigio. Sabato 20 giugno verrà celebrata la Festa Internazionale della Musica con il concerto finale del seminario di canto lirico nella sala “Benito Lanci”.
 
Domenica 7 luglio spazio ai Solisti Aquilani nella piazza d’Armi delle Torri Montanare, mentre una settimana dopo toccherà all’orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese diretta dal M° Roberto Molinelli con la musica dei Pink Floyd. Sabato 20 e domenica 28 luglio l’auditorium Diocleziano ospiterà i concerti finali dei seminari di chitarra e fagotto.
 
Giovedì 1 agosto si torna poi alle Torri Montanare con l’ormai tradizionale “Music for Nature - Omnium Aqua”. Il 22 e 23 agosto, all’auditorium Diocleziano, doppio concerto finale per il seminario di flauto con il M° Nicola Campitelli. Da domenica 20 ottobre, infine, inizierà la parte invernale con il premio Rotary assegnato ai migliori allievi dei seminari di flauto e violino, la rassegna “Errico D’Amico”, il trittico di concerti dedicato a Santa Cecilia con la partecipazione delle scuole, un omaggio a Remo Vinciguerra e la partecipazione della nostra orchestra da camera diretta dal M° Nicola Gaeta che sarà protagonista anche nel premio Rotary e nel concerto “Natale In-Canto”.
 
La stagione numero 53 si concluderà poi con i concerti di dicembre che vedranno nuovamente protagonista l’orchestra dell’istituzione Sinfonica Abruzzese (domenica 1 dicembre), la corale “Fenaroli” ed i concerti natalizi del Gospel, martedì 26 dicembre, e il concerto di Capodanno, giovedì 2 gennaio 2025. 6 maggio 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1083

Condividi l'Articolo