Perseguita e minaccia coppia di Rocca San Giovanni: arrestato 47enne di San Vito

Neppure un precedente provvedimento di divieto di avvicinamento emesso dall'autorità giudiziaria, l’ha fatto desistere dal tormentare una coppia, per lungo tempo.

Ora per A.C. , 47 anni, di San Vito Chietino, si sono aperte le porte del supercarcere di Lanciano. L'uomo è stato arrestato con l’accusa di stalking, contestato dal pm della Procura di Lanciano, Francesco Carusi. Il provvedimento cautelare, richiesto e ottenuto dal gip Massimo Canosa, è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Fossacesia che hanno effettuato le indagini, coadiuvati dal maresciallo Tommaso Panico.

Secondo l’ accusa, da alcuni mesi l’uomo rendeva impossibile la vita di una giovane coppia di Rocca San Giovanni attraverso messaggi, pedinamenti e appostamenti sotto casa, ai quali si sono aggiunte anche minacce nei confronti del marito della donna, che, in forte stato di preoccupazione e sconforto, ha chiesto poi aiuto ai militari.

Come primo avvertimento la Procura frentana gli ha vietato di avvicinarsi alle vittime, ma lui, insofferente e noncurante, ha continuato con la sua azione persecutoria pubblicando anche sul suo profilo Facebook riferimenti espliciti alla vittima e ai suoi familiari, con la chiara intenzione di porre in essere atti lesivi contro la coppia. "In totale spregio di quanto impostogli", affermano i carabinieri che da alcuni giorni avevano persino intensificato la vigilanza nei confronti delle vittime. Così si sono spalancate le prote della prigione.

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

 
totale visualizzazioni: 4589

Condividi l'Articolo