GUARDA LE FOTO
Vandali alla scuola elementare di Marcianese a Lanciano (Ch). E' accaduto questa sera intorno all'ora di cena. L'istituto è dotato di allarme, in quel momento disattivato perché in serata i locali sarebbero stati utilizzati da un'associazione locale. 
Aule messe a soqquadro; banchi, sedie e tavoli rovesciati, arredi e materiale didattico distrutti: questa la scena che si sono trovati davanti forze dell'ordine e amministratori comunali. Presi di mira persino gli addobbi di Natale. I furfanti sarebbero entrati da una porta finestra che è stata parzialmente spaccata. 

Sul posto il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, e il preside della Don Milani, Mario Gaeta, che hanno preso visione dell'accaduto e iniziato la conta dei danni. Sono intervenuti carabinieri e polizia, con la Scientifica per i rilievi del caso. 

Domani le lezioni si svolgeranno regolarmente. "L'area devastata - viene fatto sapere dal Comune - è circoscritta. Domani verrà utilizzata un'aula solitamente libera in attesa che tutto verrà sistemato". 

Un'avvisaglia del raid di questa sera c'era già stata nel week-end, fra il 23 e 25 novembre: infatti lunedì 26 novembre un'insegnante alle 8, prima dell'inizio delle lezioni, entrando in classe, aveva notato che l'armadietto della classe quarta A era stato aperto e che le pareti dell'aula erano state rovinate con una vernice spray di colore oro. Stesso trattamento era stato riservato a una parete esterna della scuola. La docente aveva prontamente avvisato le autorità scolastiche. C'è da rilevare che - secondo informazioni avute da Abruzzolive.tv - l'allarme entra in funzione dalle 20,30 del venerdì fino alle 7,30 del lunedì. Probabilmente il primo raid è stato compiuto prima che si attivasse l'allarme, giacché il piazzale è sprovvisto di illuminazione.


04 dicembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1048

Condividi l'Articolo

Articoli correlati