Donna uccisa a Miglianico con un colpo di pistola alla testa
GUARDA LE FOTO

Il volto solare incorniciato da riccioli selvaggi e biondi; i selfie sorridenti con i suoi due bambini, di 8 e 11 anni. L'hanno trovata senza vita, questa mattina, in una pozza di sangue, nella villetta a schiera dove abitava.

Femminicidio a Miglianico (Ch). E' stata uccisa una donna di 41 anni con un’arma da fuoco: di sicuro un colpo di pistola alla testa. La vittima, Eliana Maiori Caratella, originaria di Chieti, è stata rinvenuta morta nella taverna di casa, in via Don Francesco Paolo Antonelli. I figlioletti, avuti dall'ex marito, un artigiano con cui si era lasciata da circa un anno, erano a scuola quando si è consumato il dramma.

A sparare è stato il compagno, di 39 anni, Giovanni Carbone, originario di Matera e residente a Montesilvano (Pe), che si è costituito poco dopo il delitto: si è presentato in caserma raccontando e confessando l'assassinio. L'ha freddata al culmine di una lite, con un'arma detenuta illegalmente. Lei ha cercato di scampare al massacro, di ripararsi, ma non c'è riuscita.

Sul posto i carabinieri della compagnia di Ortona che stanno effettuando le indagini, coordinate dal capitano Luigi Grella.

Sopralluogo del procuratore di Chieti, Anna Lucia Campo, e del medico legale Cristian D'Ovidio. L'autore del delitto si è successivamente avvalso dalla facoltà di non rispondere davanti al magistrato. E' accusato di omicidio volontario aggravato.

Lei lavorava a Pescara, in banca Intesa San Paolo, nella filiale di Corso Emanuele II. Sconvolti i colleghi. Era molto sportiva.

"L’intera comunità di Miglianico è sconvolta da un evento che mai si era verificato nel nostro territorio e che segnala come purtroppo le relazioni sociali, familiari, sentimentali stiano accusando pesantemente le conseguenze di una situazione generalizzata che non consente più ai singoli di ritrovare il senso di equilibrio dopo una qualsiasi frattura": così il sindaco, Fabio Adezio, visibilmente provato, commenta il femminicidio avvenuto questa mattina, alle porte del centor urbano.
"I servizi sociali del Comune – prosegue il primo cittadino – avevano sentito più volte la vittima di questo insensato omicidio, cercando di stare vicino alle difficoltà di una mamma di famiglia alle prese con una situazione particolare della propria vita affettiva, ma quando accadono queste tragedie ognuno di noi sente di non aver fatto abbastanza per chi si è trovato a soccombere di fronte ad un gesto assurdo, che non aveva avuto alcun segno premonitore".

"Viviamo in una realtà - commenta il sindaco - in cui generalmente i problemi venivano risolti tutti insieme; in cui il vicinato, la cerchia familiare allargata, la comunità aiutavano con grande delicatezza e spesso in maniera incisiva a superare i piccoli e grandi problemi della vita quotidiana, fornendo un supporto che ora l’evoluzione della società, l’individualismo imperante, la rincorsa ad avere l’immagine più bella possibile sui social e, buon ultimo, lo straniamento imposto dalla pandemia di Covid-19 hanno fatto venire meno, amplificando le fragilità e il senso di solitudine, mali che spesso conducono a gesti incomprensibili.
Oggi però credo che l’atteggiamento giusto da tenere sia il silenzio, unito, per chi crede, alla preghiera, sia per la vittima, sia per i suoi figli, rimasti senza madre, e anche per chi ha compiuto un gesto che non ha possibilità di giustificazione".

Eliana frequentava Francavilla al Mare, dove c'è la sua famiglia d'origine, ma si era stabilita da qualche anno nella vicina Miglianico. "Era una ragazza molto conosciuta e benvoluta - dice il sindaco di Francavilla, Luisa Russo -. Di fronte a un fatto del genere posso solo dire che ritengo si debba lavorare moltissimo sull'educazione, far capire ai ragazzi cos'è l'amore, il rispetto; soprattutto, far capire alle donne che devono denunciare, ma per far questo non dobbiamo farle sentire sole, dobbiamo fornire un supporto concreto e reale".19 dic. 2022

SERENA GIANNICO

@RIPRODUZIONE VIETATA

Ha collaborato GAETANO D'ALESSANDRO

 

totale visualizzazioni: 4205

Condividi l'Articolo