Crollo al Globe Theatre a Roma: feriti studenti abruzzesi

"Alcuni studenti sono sotto osservazione in ospedale, altri sottoposti ad accertamenti. Per fortuna nulla di grave, siamo stati rassicurati. Siamo in stretto contatto con loro e con il preside Achille Volpini  e la consigliera comunale Simona Di Felice, docente dell'istituto e che ha accompagnato i ragazzi in gita".

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Così ad Abruzzolive.tv il sindaco di Roseto degli Abruzzi, Mario Nugnes, che spiega che "questa mattina un gruppo di studenti del liceo "Saffo", uno dei più grandi della provincia di Teramo, erano al Globe Theatre di Villa Borghese a Roma per assistere ad uno spettacolo per scolaresche, quando c'è stato il crollo di parte della scalinata su cui si trovavano parecchi adolescenti".

Al termine del "Macbeth", tragedia di William Shakespeare, mentre i giovani uscivano, mentre andavano via, una rampa ha ceduto, con alunni, tra i 16 e i 18 anni, caduti tra le travi da un'altezza di circa tre metri. Complessivamente 12 i feriti, grave una ragazza di 17 anni. Al lavoro i vigili del fuoco, la polizia e il 118. Il Gigi Proietti Globe Theatre è un teatro shakespeariano della capitale, costruito nel 2003 come una fedele replica del Globe Theatre di Londra, il più famoso del periodo elisabettiano. 

Racconta la professoressa Di Felice: "Come ogni anno organizziamo una gita al Gigi Proietti Globe Theatre, per far assistere gli studenti a spettacoli, una volta in inglese ed altre nella nostra lingua, che fanno parte del programma del quarto e quinto anno. Siamo partiti in 140 verso le 6 del mattino. Giunti nella capitale ci siamo goduti tutti lo spettacolo. Stava andato tutto alla grande. Al termine ci siamo organizzati per far uscire i ragazzi in fila per tre. Un nutriro gruppo di giovani era già sceso. Stava scendendo la quinta A dello Scientifico e poi sarebbe stato il nostro turno. Ho chiesto ai mie studenti di fermarsi perché avevo ricevuto una telefonata che mi avvertiva di alcune scosse di terremoto tra il Teramano e la provincia di Ascoli. Chiusa la chiamata ho raccontato loro di questo sciame sismico che ha colpito di nuovo il nostro territorio, quando ho sentito un boato. Mi sono girata e ho visto i ragazzi precipitare. Alcuni, quelli che stavano più i alto hanno fatto un volo di sei metri ed altri di due. Una scena orribile". 

"Gli studenti piangevano sopra le travi in legno. E' stato il panico. I giovani che erano sulla scalinata si sono spostati tutti su un pianerottolo, ed hanno iniziato a piangere ed urlare. Erano preoccupati per i loro compagni. Si sentivano anche le urla dei feriti che chiedevano aiuto. Ma noi non ci potevamo muovere. Un pezzo di scala davanti a noi era scomparsa".

"Sul posto - continua l'insegnante - è arrivato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, che ci ha avvertito che i feriti in totale erano tutti codici verdi e gialli. La più grave è una ragazza che ha riportato un trauma alla schiena. Apparentemente sembra che si siano sganciate piastre di tenuta della rampa: è un fatto grave, ci spiace molto per i ragazzi coinvolti e bisogna accertare le responsabilità. Mi hanno detto che i due feriti più seri sono stati trasportati uno al San Camillo e uno al Policlinico Gemelli. Mentre gli altri 9 in codice verde al Gemelli".

Sulla pagina Facebook del Comune di Roseto si fa presente che "il sindaco e l'amministrazione stanno monitorando in tempo reale la situazione dei ragazzi rimasti coinvolti nel crollo. Alcuni di loro - si sottolinea - sono stati portati negli ospedali romani per le dovute cure, ma al momento non ci sarebbero situazioni preoccupanti".

Nugnes ribadisce di essere "anche in contatto con il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, immediatamente arrivato sul posto che mi ha rassicurato sulla situazione e che ringrazio per la premura dimostrata. Ringrazio anche i soccorritori che sono immediatamente intervenuti sul posto". 22 set. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

totale visualizzazioni: 1015

Condividi l'Articolo