Coronavirus. Ospedale Lanciano, contagiato anche personale di Medicina

Anche nel reparto di Medicina dell'ospedale di Lanciano sono stati contagiati medici e infermieri. Due dottori sono ora a casa in quarantena; cinque infermieri sono in isolamento volontario; altri ancora, essendo asintomatici, in attesa dei risultati dei tamponi, sono regolarmente in corsia. "Siamo terrorizzati..", ci confessano.  

Ancora a rischio, quindi, il "Renzetti" di Lanciano. Focolaio di infezione è stato il reparto di Ortopedia, dove il 9 marzo scorso è scattata l'allerta per una paziente positiva. E' risultata affetta da Covid 19 una 92enne di Casoli, poi deceduta. A seguire, sui ricoverati e sui dottori, sono stati eseguiti i test e 9 di loro sono risultati colpiti da Coronavirus. Nel frattempo è morta anche un'altra degente, una 86enne di Paglieta, che era stata trasferita a Chieti per essere sottoposta ad intervento chirugico per una frattura.

"Una situazione malgestita dalla Asl Lanciano Vasto Chieti - dice il consigliere regionale pentastellato Francesco Taglieri, anche operatore sanitario -. Quando ci si è accorti del focolaio, bisognava ridurre i ricoveri, effettuare i tamponi su tutto il personale, dotarlo di dispositivi di protezione - guanti, tute e mascherine - idonei; aumentare i controlli e la sorveglianza sanitaria". Invece medici e infermieri sono rimasti lì, al lavoro, in una zona infetta, girando tranquillamente e continuando la propria attività. Sono stati sottoposti a test. E dal 19 marzo per alcuni sanitari di Ortopedia, che adesso è chiusa per la sanificazione, è scattata la quarantena. Sono stati posti in isolamento nelle proprie abitazioni. 

Ma il contagio si è diffuso, come ora è evidente, anche a Medicina, sul cui personale, sabato scorso,  sono stati effettuati i tamponi. E problemi potrebbero verificarsi anche in altri reparti, dove la prima paziente infetta è stata portata per esami neurologici, oculistici, al cuore e per radiografie. Sulla questione ci sono stati un duro attacco della Cgil e un esposto in tre Procure dell'Unione sindacale di base.

@RIPRODUZIONE VIETATA

LEGGI ANCHE CONTAGI ORTOPEDIA

Foto Andrea Franco Colacioppo

totale visualizzazioni: 22084

Condividi l'Articolo