Coronavirus. Nel Teramano dieci nuovi casi da variante Delta

Dieci nuovi casi  Covid-19 con la variante Delta in provincia di Teramo, dopo i tre emersi nei giorni scorsi.

Ieri pomeriggio sono arrivati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale “Caporale” i risultati di alcuni dei sequenziamenti richiesti, che hanno evidenziato altri casi accertati di variante indiana che derivano da quattro focolai in diverse zone della provincia.

“Siamo in attesa di altri sequenziamenti, ormai possiamo dire che la variante Delta qui circola. Insistiamo nel consigliare prudenza nei comportamenti, considerato che il contagio dal soggetto positivo alla variante Delta avviene con contatti anche brevi - afferma il direttore generale della Asl, Maurizio Di Giosia -. Torno poi a raccomandare di vaccinarsi, concludendo il ciclo con la seconda dose. Un invito rivolto ai giovani, visto che buona parte dei contagiati sono ragazzi, ma anche agli adulti, dato che gli stessi giovani portano facilmente il virus in famiglia”.

“L’Unità di coordinamento dell'assistenza territoriale  - aggiunge Giandomenico Pinto, direttore dell’Ucat -  già da tempo e tempestivamente ha effettuato circa 1.500 tamponi nell’ambito di questi focolai, tracciando tutti i positivi con i relativi contatti, isolandoli a domicilio. E tutti i positivi vengono sottoposti a sequenziamento per la ricerca delle varianti”. 01 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 953

Condividi l'Articolo