Stellantis. Tavares in una lettera a Marsilio: 'Stabilimento Atessa strategico ma...'

"La ringrazio vivamente per la Sua lettera, ricevuta a breve distanza di tempo da una mia visita presso lo stabilimento di Atessa. Come ho avuto modo di ricordare in quell’occasione, Atessa è uno stabilimento cruciale per Stellantis: non solo, infatti, produce veicoli commerciali che rappresentano 5 marchi di Stellantis, ma lo fa con un ottimo livello di costi e di qualità".

Così il ceo di Stellantis, Carlos Tavares, in una lettera, che arriva dal quartier generale del gruppo automobilistico, da Velizy in Francia, e in cui risponde al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, che gli aveva scritto dopo che il manager era stato nella ex Sevel il 23 gennaio scorso.

"Per questi risultati - continua Tavares - ho ringraziato durante la mia visita tutte le donne e gli uomini che lavorano nello stabilimento, creando ricchezza e benessere per la regione e per l’Italia, considerando che l’85% dei furgoni ivi prodotti sono esportati. Per questo motivo, Atessa rimarrà uno stabilimento centrale nelle strategie di Stellantis, e in particolare per la strategia ProOne, con cui intendiamo raggiungere la leadership globale nei veicoli commerciali con i nostri 6 brand iconici".

"Per raggiungere questi obiettivi, - rimarca Tavares - lo stabilimento di Atessa ha bisogno di mantenere e migliorare la propria posizione competitiva. Il miglioramento delle condizioni infrastrutturali e l’efficientamento energetico costituiscono per il futuro dei capisaldi della sua aumentata competitività. Apprendo quindi con interesse le varie iniziative che la Regione da Lei guidata intende realizzare sul piano infrastrutturale, e di questo La ringrazio".

"Siamo anche coscienti - prosegue - degli interventi che la Regione ha negli anni attuato a supporto delle nostre iniziative, attraverso gli strumenti della Programmazione regionale, gli Accordi di innovazione ed i Contratti di sviluppo. Ricordo altresì che un importante Contratto di sviluppo, relativo all’efficientamento energetico della verniciatura dello stabilimento, è stato da noi sottomesso con il pieno supporto della Regione a dicembre 2022, ha concluso la sua fase istruttoria ad ottobre 2023, ed è ancora in attesa dell’approvazione da parte del Board di Invitalia. Lo snellimento delle pratiche autorizzative dovrebbe, a nostro avviso, essere parte integrante del processo comune di miglioramento competitivo del settore in Italia, come da premesse del Tavolo di Sviluppo dell'Automotive, a cui la Sua Regione partecipa attivamente. Nel ringraziarLa ancora per il supporto, mi auguro che il proficuo rapporto con la Regione Abruzzo possa proseguire negli anni a venire, nell’interesse dei nostri lavoratori di Atessa, e Le invio i miei migliori saluti".  01 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5247

Condividi l'Articolo