Turismo. Abruzzo alla Bit con stand di 360 metri quadrati e 34 operatori

Ben 360 metri quadrati di stand per ospitare 34 operatori turistici e 15 momenti di approfondimento su varie tematiche legate alla promozione del territorio.

Sono i numeri della presenza dell'Abruzzo alla Bit di Milano, la Borsa internazionale del turismo, che aprirà i battenti domenica 12 febbraio per chiudere martedì 14. Questa mattina, a Pescara, in Regione, l’assessore al Turismo, Daniele D’Amario, affiancato dalla presidente della Camera di Commercio Gran Sasso, Antonella Ballone, e da Tosca Chersich della Camera di Commercio Chieti-Pescara, in rappresentanza del presidente Gennaro Strever, impossibilitato ad intervenire, ha presentato gli eventi che caratterizzeranno la rassegna.

L'Abruzzo, in particolare, sarà protagonista di due appuntamenti: quello d’apertura di domenica 12, in programma a partire dalle 11, denominato “Abruzzo, c’è molto più di quello che immagini” insieme alla Camera di Commercio Cheti-Pescara ed alla Camera di Commercio Gran Sasso, mentre lunedì 13, con inizio alle ore 12, avrà luogo l’evento dedicato al Giro d’Italia 2023 di ciclismo che, come noto, prenderà il via proprio dall’Abruzzo con il prologo a cronometro Fossacesia-Ortona lungo la Costa dei Trabocchi. Peraltro, anche la seconda tappa, Teramo-San Salvo parlerà abruzzese mentre la terza, con arrivo a Melfi, partirà da Vasto. Anche la settima tappa, con arrivo in quota a Campo Imperatore, sarà una vetrina importante.

"L’Abruzzo, dopo la partecipazione alla Bit dello scorso anno, che si è svolta ad aprile ed è stata quella della ripartenza – ha spiegato D’Amario – non si presenta come Regione ma come sistema Abruzzo, forte della sinergia virtuosa che abbiamo promosso con le Camere di Commercio. Una collaborazione che ha favorito la presenza nello stand Abruzzo di un cospicuo numero di operatori privati". Per l’evento dedicato alla Grande Partenza del Giro d’Italia 2023 è prevista la presenza del due volte campione del mondo di ciclismo su strada, Gianni Bugno, e del direttore della corsa rosa, Mauro Vegni, mentre si attende a momenti la conferma della presenza di un altro campione di ciclismo.

"E’ chiaro che l’obiettivo primario – ha sottolineato D’Amario – sarà quello di promuovere al meglio l’immagine di un territorio che ha tutte le caratteristiche per attrarre un turismo “lento” che preferisce godere di un’offerta varia, multiforme ed eco-sostenibile, sia in termini paesaggistici che in termini di esperienze da condividere e di scenari da scoprire. Inoltre, non meno importante – ha continuato –  la scelta di puntare su una rinnovata veste grafica che esalta l’offerta turistica dell’Abruzzo anche grazie al sito istituzionale www.abruzzo.turismo.it, ad una più accattivante e riconoscibile depliantistica legata ai tradizionali punti di forza del territorio. Tutto questo, – ha aggiunto l’assessore – senza dimenticare che la Regione Abruzzo, nella nuova programmazione dei fondi Fesr 2021-27, ha a disposizione oltre 80 milioni di euro per il rilancio del solo comparto". 9 feb. '23

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 780

Condividi l'Articolo