Le suggestioni dei riti della Settimana Santa in Abruzzo. Boom di turisti

Abruzzo ricco di riti e suggestioni della Settimana Santa.

Ieri sera il paese di Gessopalena (Ch) si è  trasformato in un palcoscenico che ha ospitato la Sacra Rappresentazione. Le prime scene hanno avuto luogo nella piazza principale, ma poi la Via Crucis ha raggiunto il borgo medievale, scavato nel gesso.

Questa sera a Lanciano (Ch) c'è la processione degli Incappucciati, organizzata dall'Arciconfraternita San Filippo Neri. Il Cireneo, incappucciato  e scalzo, con una croce di 25 chili in spalla, percorrerà tra le suggestive fiaccole dei confratelli coi visi nascosti sotto cappucci neri, le vie del centro storico, tra il Miserere intonato dalla banda e il suono particolare  della "raganella".

A Scurcola Marsicana (Aq) quattro le confraternite per i riti della Settimana Santa: Santissimo Sacramento, Santissima Trinità, San Bernardino da Siena, e Santissimo Suffragio. I confratelli, il giovedì e venerdì santo, danno luogo ai cosiddetti Cenacoli, banchetti comunitari a ricordo dell’ultima cena celebrata da Gesù con i suoi discepoli.  

A L’Aquila, il Venerdì santo, processione del Cristo Morto che, dal 1954, parte dalla Basilica di San Bernardino, da dove escono i simulacri di Remo Brindisi, che simboleggiano la Passione di Cristo. Essa si snoda lungo le vie del centro, illuminato dai ceri ed accompagnata da cori. 

A Sulmona (Aq) i riti sono promossi dall’Arciconfraternita della Santissima Trinità e dalla Confraternita della Madonna di Loreto. Il Venerdi Santo si svolge la processione serale dei trinitari: aprono i fanali (lampade sferiche), seguiti dal Tronco, una croce settecentesca coperta di velluto e tralci di vite. Particolare lo struscio: i confratelli procedono a passi lenti e cadenzati. La città ovidiana, poi, la domenica di Pasqua è protagonita del rito della Madonna che scappa, che si svolge nella piazza principale, solitamente affollata di turisti. 

A Teramo, nelle prime ore del Venerdì Santo, c'è la processione della Desolata: in una città buia, la statua della Madonna, che va disperata alla ricerca del Figlio, viene portata a spalla dalla Confraternita dei Cintura. 

A San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pe) ecco, invece, il corteo dei tre caciarotti, che portano la croce sulle spalle; i tre sono legati da una pesante fune al collo e alla vita.  Anche a Chieti Venerdì Santo con antica processione: i confratelli delle varie congreghe, coperti da un cappuccio bianco, portano i sette simboli della passione. L’orchestra e il coro eseguono il Miserere composto da Saverio Selecchy. Un momento caratterizzato dal suono dei violini.

Intanto italiani e stranieri scelgono il Belpaese per le festività di Pasqua.  Sono attese 6,7 milioni di presenze nel sistema ricettivo ufficiale italiano, il +7,3% sul 2022. Un dato rilevante.

L’Abruzzo è tra le regioni più gettonate per questa Pasqua. Secondo i dati di Assoturismo Confesercenti in tutto il centro Italia saranno registrate le variazioni più significative dei flussi, con il +9,3% (+4,5% di italiani e +14,7% di stranieri), seguite dalle regioni del nord est con il +7,2% (+3,4% di italiani e +10,9% di stranieri) e del sud-isole con il +7,7% (+3,4% di italiani e +14,2% di stranieri). 06 apr. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nella foto di ROBERTO COLACIOPPO la processione del Givedì Santo a Lanciano

totale visualizzazioni: 866

Condividi l'Articolo