Teramo. Molestie in ambulanza mentre viene portata in ospedale, indagine Asl

Molestie e considerazioni sessuali oltre il lecito e il buon gusto.

"Oggi ho vissuto una delle esperienze più tristi della mia vita. Mi sono sentita male, ho chiamato l'ambulanza e mi hanno portata in ospedale in codice giallo. Durante il viaggio l'infermiere che mi ha soccorsa mi ha detto e ripetuto le seguenti affermazioni: "Tu sei maggiorenne, potrei saltarti addosso. Peccato per i tuoi gusti sessuali, altrimenti ci avrei provato".

L’ha raccontato su Facebook, ed è subito scattata l’indagine interna, da parte della Asl di Teramo.

Chiara Viscioni, di Martinsicuro, mentre veniva trasportata in ambulanza all’ospedale di Giulianova sarebbe stata importunata da un infermiere. "Se sei fidanzata con una ragazza potrei coronare il sogno della mia vita. Sai, è il sogno di tutti gli uomini. Ma quelle cicatrici che hai sulle braccia te le ho mai medicate? Quindi tu ogni tanto al liceo eri triste e ti tagliuzzavi il braccio (ridendo)".

La donna ha così raccontato le sue emozioni nel momento delle avances: "Continuavo a sentirmi male con una morsa al petto e tachicardia. È stata un'esperienza viscida e schifosa. Caro infermiere del 118 che presti servizio all'ospedale di Giulianova, hai trovato la persona sbagliata".

Nel condannare fermamente ogni tipo di violenza – dichiara la Asl in una nota - ed in particolare sulle donne, l'azienda sanitaria ha immediatamente avviato una verifica per accertare quanto realmente accaduto e metterà in atto tutte le azioni necessarie per accertare la verità dei fatti e prendere i dovuti provvedimenti".  15 mag. 2024

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2003

Condividi l'Articolo