Calcio. Eccellenza: il Lanciano vince senza allenatore

Torrese 0
Lanciano 1920

Torrese: Abate, Di Lallo, Ragozzo, Mboup, Tini, Mosca, Mastrilli, Selmanaj, Di Nicola, Santirocco, Festa. A disposizione, Camaioni, Di Loreto, Seck, Di Simone, Di Federico, Di Francesco, Gentile, Gardini, Antichi. Allenatore: Remigio Cristofori

Lanciano Calcio 1920: Elezaj, Mingolla, Tommaselli, Priorelli, Daleno, Scipioni, Rei, Hiseni, Bocchio, Bertino, Mazzieri. A disposizione: Maltempi, Labonia, Cimino, Barbone, Fasoli, Bodo, Mariano, Crudo, Ciotola. Allenatore: Luca Di Toro

Arbitro il sig. Paul Aka Iheukwumere della sezione dell'Aquila, coadiuvato da Diego Carnevale e Guido Alonzi della sezione di Avezzano.

Reti: 11°pt Bocchio (L) su rigore

E' un Lanciano in autogestione, quello che si presenta contro la Torrese al Castrum di Giulianova. Da una settimana esatta il mister, Cristiano Gagliarducci, o meglio a questo punto ex, non si fa vedere. L'ultima immagine che abbiamo di lui, è al termine della gara persa contro il Cupello. In settimana gli allenamenti sono stati diretti dal secondo Ragni, ma alla vigilia dell'incontro contro la Torrese, ha fatto giungere le proprie dimissioni in seno alla società rossonera. Sulla distinta una casella in bianco occupa il posto destinato ad indicare l'allenatore. In panca siede Luca Di Toro, aiutato un po da tutti.

Detto questo, il cuore rossonero c'è, e batte in questi ragazzi che nonostante tutto, dalle mancate risposte al telefono alle denigrazioni lette in questi giorni, si sono impegnati e portato a casa un risultato positivo. Non è stato un risultato a caso, ma il frutto di impegno e dedizione, uscendo dal campo con la famosa “maglia sudata” che fa sognare tanto i tifosi.

La società, dal canto suo si è subito impegnata per la sostituzione del Ds Multineddu, esonerato in settimana, sia per la ricerca di un nuovo allenatore. In pole c'è, dalle indiscrezioni ricevute, Donato Ronci, ex Spoltore, con un palmares di due coppe disciplina, una finale di coppa Italia e due playoff conquistati negli ultimi 4 anni.

Veniamo alla cronaca, il Lanciano parte bene, e si fa sotto già al 4° con Hiseni che sfiora il vantaggio, un tiro a fil di palo alla destra del portiere della Torrese.

15° libera la difesa del Lanciano, incursione dei padroni di casa, ma la difesa rossonera libera facilmente.

21° Festa si presenta davanti ad Elezaj, l'estremo difensore rossonero è in giornata e riesce a respingere il tiro con i piedi.

26° La Torrese cerca di conquistare metri, punizione di Tini, da ottima posizione ben parata da Elezaj.

38° colpo di testa da centro area di Bocchio, il brasiliano rossonero, sfiora con la palla il palo.

40° Rei in azione personale conquista la palla in un contrasto sulla trequarti, e si innesta lungo la fascia destra del campo, entrato in area conclude a rete, ma ha consumato molte energie e non riesce nella zampata vincente.

Si chiude il primo tempo sul risultato di 0–0. Chi si aspettava un Lanciano remissivo deve spargersi cenere sul capo.

Secondo tempo, la Torrese vuole i 3 punti ed attacca dal primo minuto, ma il Lanciano è bravo a contenere le sfuriate degli avversari.

3° st Di Lallo punizione da ottima posizione, para Elezaj, ancora una vota l'estremo difensore rossonero è sugli scudi, (ndr al termine della gara risulterà il più bravo dei suoi).

4° st Santirocco fallisce il tapin vincente, Elezaj, ancora una volta, si avventa sulla palla lasciando con l'amaro in bocca i sostenitori della Torrese.

10° st, la svolta della gara, l'arbitro Iheukwumere concede il penalty al Lanciano. Un errore sulla trequarti aveva generato l'occasione per i rossoneri. Il ricorso al fallo è stato quasi inevitabile. Sul dischetto si presenta Bocchio, tiro rasoterra e palla che si infila sotto il braccio sinistro di Abate. Vantaggio meritato per i rossoneri. La gara adesso è aperte ed entrambe le formazioni posso andare in rete. La difesa del Lanciano sale sugli scudi.

24° st contropiede del Lanciano: Tini, capitano della Torrese per evitare che il Lanciano raddoppi, è costretto al fallo da ultimo uomo, e l'arbitro estrae prontamente il cartellino rosso. Prima del termine della gara il Lanciano avrebbe le occasioni per chiudere la gara, in particolare al 46esimo minuto, ma poco male, si aspetta solo il triplice fischio finale. Sono arrivati anche i primi tre punti di questa stagione, e questa formazione vista oggi, con qualche ritocco, potrebbe far veramente sognare

Adesso testa alla gara infrasettimanale di mercoledì 6, quando al Biondi si aspetta la Bacigalupo Vasto Marina.

Questi i risultati sugli altri campi:

Delfino Curi – Casalbordino 1-1, Montesilvano - Capistrello 2-0, Alba Adriatica – Renato Curi Angolana 3-1, Avezzano – Spoltore 3-3, Bacigalupo – Pontevomano 3-2, Penne – L'Aquila 0-2, Sambuceto – Giulianova 1-3, Torrese Lanciano 0-0, Cupello – Villa 3-0

La classifica dopo la 3 giornata:

Virtus Cupello e Chieti 9 punti; Avezzano e Giulianova 7; Torrese 6; Spoltore e Delfino Curi 5; Casalbordino, Penne, Lanciano e Montesilvano 4; Renato Curi, Alba Adriatica e Bacigalupo 3; Capistrello, Villa 1, Sambucetoe Pontevomano 0.  03 ott. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1759

Condividi l'Articolo