Lanciano. In 130 in gara per il Campionato italiano di motocross
GUARDA LE FOTO

Nel crossodromo "Le Fornaci" di località San Iorio di Lanciano (Ch), nei giorni passati, si è svolta una gara valevole per il campionato Italiano Motocross Epoca, gruppo 4 e 5.

L'appuntamento, organizzato da Gianni Gismondi, dal Moto Club Lanciano, e con la collaborazione del Team Anxa, ha richiamato appassionati da tutte le regioni che a bordo di roulotte e camper hanno invaso le piazzole predisposte intorno al crossodromo, trasformandole in piccole officine dove i piloti e i team hanno potuto mettere a punto le moto.

Il motocross è disciplina che si svolge all'interno di un circuito chiuso, con ostacoli naturali e/o artificiali. Nell'ambito di queste manifestazioni, si tengono delle "batterie" denominate Coppa Italia Cross Epoca Gr 4,  gare di cross non agonistiche e basate sulla regolarità di percorrenza.

Al campionato Motocross Epoca Gr 5, invece, possono partecipare piloti in possesso di licenza Fuoristrada, Fuoristrada Amatoriale, e Velocità; mentre le moto devono essere state immatricolate entro il 1989.

Le prove valide per stilare la classifica finale del campionato sono fissate a otto, e una è considerata valida anche come "Trofeo delle regioni". Al sabato, generalmente, si svolgono le prove sia per la messa a punto delle moto che per stabilire la posizione nella griglia di partenza.

Suddivisi per categorie secondo cilindrata, anno di costruzione della moto ed età angrafica, oltre 130 piloti si sono dati battaglia sul chilometro e settecento metri del circuito "Le Fornaci", tirato a lucido dal proprietario Gianni Gismodi, appassionato, nonché concorrente. Purtroppo le avverse condizioni meteo che ci sono state hanno fatto interrompere anzitempo la manifestazione, non consentendo lo svolgimento della "seconda manche", ma lo spettacolo non è mancato, anzi la lotta durante le varie batterie è stata avvincente.

Nei giorni scorsi è transitata per Lanciano la 28esima Rievocazione del Motogiro D'Italia, un evento considerato fra i maggiori al mondo, riservato a moto d'epoca, partito da Tivoli e che ha attraversato gran parte del Centro Italia, percorrendo oltre 1.500 chilometri.

Essa è ritenuta la "Mille miglia" delle due ruote, con oltre 100 i partecipanti, soprattutto stranieri. Lanciano è statainserita nella terza tappa, da Roccaraso a Montesilvano, per un totale di Km 212.

Tra le moto partecipanti alcuni pezzi unici come la Brouge Superior 900 che abbiamo visto nel film "Lowrence D'Arabia". Su strada la Indian 101 Scout del 1929 e tutte quelle moto che hanno fatto la storia del motociclismo italiano come MV Agusta, Benelli, Mondial, Morini, Bianchi, Laverda, Guzzi.

Testo e foto di Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 671

Condividi l'Articolo