Calcio. L'Athletic Lanciano suona la carica... 'Ci siamo e ci saremo...'
GUARDA LE FOTO

“Oggi siamo qui, come ci siamo stati ieri e ci saremo domani”. Sono le parole con cui esordisce il presidente dell'Athletic Lanciano, Fiorello Pantaleo, alla presentazione dell'organigramma della compagine frentana.

Nei locali del Caffè ai Portici, oltre agli organi di stampa, una rappresentanza dei tifosi del gruppo Anxa Rebel che , come si potrà ricordare, aveva inscenato qualche settimana fa un flash mob di protesta in Piazza Plebiscito con palloni sgonfi a simboleggiare lo stato del calcio a Lanciano (Ch) e che nella serata di ieri ha diffuso un volantino a mezzo social in cui si annuncia la volontà di sostenere l'Athletic nella prossima stagione.

Il vicepresidente del sodalizio rossonero Michele La Scala presenta il team e il resto della squadra. Segretario e revisore dei conti, Maurizio Junior Marconetti; direttore sportivo Raffaele Pagano; team manager Flavio Passante. Federico Amenta è l'allenatore della prima squadra e Antonio Colasante è il vice. Dennis Spinelli addetto stampa. "L'Athletic Lanciano ha sempre privilegiato i giocatori locali - spiega La Scala - cercando di valorizzarli e oggi l'intento è di portare il maggior numero possibile di ragazzi della Juniores regionale d'élite in prima squadra". E' un fiume in piena il vicepresidente Athletic, che smentisce una volta per tutte le voci che vorrebbero i Maio dietro questa società: “Purtroppo e sottolineo purtroppo, la famiglia Maio non è proprietaria di questa società; ci sostiene solo con una sponsorizzazione e collabora con il nostro settore giovanile. Voglio chiarire che non ho mai interferito con le trattative in città con altre società. Ci sono imprenditori che hanno dichiarato che vogliono investire, ci farebbe piacere se investissero nella nostra società, in modo da alleggerire il nostro impegno. E verificheremo in futuro cosa c'è di vero in queste dichiarazioni d'intenti”.

Ed ancora: “Non sono uno sprovveduto, ho fatto il manager sportivo, per tanti anni, nella Pescara Calcio, nella Virtus Lanciano ecc... Vedremo cosa saranno in grado di fare cordate che ci hanno fatto proposte in passato ma poi sono fuggite quando si è giunti al dunque del piano finanziario”.

“Proveremo a far giocare i ragazzi di Lanciano. La stagione passata è iniziata subito male, ma nel girone di ritorno grazie a Donato Di Camillo abbiamo fatto gli stessi punti della capolista, segno che qualcosa di buono c'era. Intendiamo rinforzare la Juniores, guidata lo scorso anno da Federico Amenta,  facendo giocare i ragazzi che lo scorso anno hanno disputato il campionato allievi con la Virtus Anxanum. Per quanto riguarda il terreno di gioco, non vedo perché non dovremmo giocare al Guido Biondi”.

A cercare di stemperare i toni interviene Federico Amenta: “Per fortuna il campionato inizierà tra un mese e mezzo circa, e finiranno tutte queste polemiche che con il calcio non centrano nulla. Ringrazio la Virtus Anxanum per l'esperienza di due anni che mi ha permesso di fare come allenatore. E ringrazio sopratutto Fiorello Pantaleo che mi ha chiamato ad allenare quest'anno l'Athletic. Dai giocatori ricercherò sopratutto le qualità umane ancor prima di quelle tecniche”.

In attesa che si torni al calcio giocato, i tifosi che fino a qualche settimana fa apparivano rassegnati a non dover vedere giocare i propri colori, oggi possono guardare a un futuro più roseo, anzi più rossonero... talpe permettendo. 01 lug 2023

URANIO UCCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1473

Condividi l'Articolo