Lanciano Calcio. Giulio Daleno sbatte la porta

Giulio Daleno ha lasciato il Lanciano Calcio.

La decisione maturata in mattinata e seguita da un post sulla sua pagina social, ha difatti messo un punto alla sua avventura  rossonera. "Ci sono troppi personaggi attorno che pensano allo loro gloria e non al bene del Lanciano. Mi sono sentito preso in giro, avevamo deciso una linea comune, per risolvere i problemi più gravi del momento e invece senza preavviso hanno cambiato idea".

"Io quello che ho fatto, l'ho fatto solo per il bene della maglia e per l'affetto che ho verso questi ragazzi, e chi pensa qualcosa di altro è in cattiva fede. Ho chiesto e ottenuto il trasferimento".

Queste le sue parole mentre discute con un tifoso.

Insomma sembrerebbe che al Lanciano ad ogni sconfitta debba andare via un allenatore era: successo con Gagliarducci dopo la prima gara di campionato persa contro il Cupello e succede adesso con Daleno dopo la gara persa con L'Aquila in Coppa Italia. Troppo facile pensare che non ci siano problemi più gravi che possano attanagliare la società.

Ci erano giunte voci di un contatto con Stefano Bellè, per sedere sulla panchina, ma la decisione della società è stata mal digerita dallo spogliatoio. Sta di fatto che il Lanciano ogni giorno perde pezzi e di questo passo potrebbe avere anche difficoltà a schierare la squadra. 22 ottobre 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2569

Condividi l'Articolo