Calcio. Lanciano Football Club e il problema dei debiti accumulati. Nuove dimissioni

Continua l'emorragia dei dirigenti in seno alla Miglianico Lanciano Footbal Club. Dopo l'abbandono del direttore generale Elenio Di Filippo e del direttore sportivo Nicola D'Ottavio, arrivano le dimissioni di Matteo D'Eusanio, team manager dei rossoneri.

Inoltre registriamo il pessimo impatto che ha avuto sulla squadra la nomina di Nicola Bellandrini a nuovo direttore sportivo e forse già prossimo dimissionario. Insomma siamo ad un tutti contro tutti anche se si cerca di ostentare in tutti i modi tranquillità. Sotto l'apparente calma cova un vulcano nascosto pronto ad eruttare. Da una parte i nuovi soci che hanno affiancato Valeriano Palombaro (anche lui da aggiungere alla lista degli ex, visto che si è dimesso dalla carica di presidente ma di fatto non ancora ratificate), che sono alla ricerca di nuove forze che consentano di portare a termine questa annata calcistica, (si parla che servono almeno 100/150mila euro per completare il campionato, senza considerare i debiti pregressi), dall'altra si porta avanti un discorso di serenità e sicurezza.

Stipendi faraonici e costi lievitati alle stelle per una compagine che milita in un campionato di Promozione rendono assai difficile l'ingresso di nuovi imprenditori. Occorre, comunque, ricapitalizzare. A tutto questo si deve aggiungere la sempre nuova incognita “dove andiamo a giocare la domenica?”

Con un Guido Biondi chiuso causa buchi sul terreno di gioco causate da talpe che risiedono allo stadio, la squadra è sempre alla ricerca di altri terreni su cui allenarsi e disputare gli incontri di campionato. Intanto per la partita contro il Francavilla, in programma per sabato 10 febbraio bisogna ringraziare il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuppantonio, che posto a conoscenza, del problema nei giorni scorsi, si è immediatamente attivato per consentire ai rossoneri di giocare al Vincenzo Granata. Insomma sembra che si cerchi di vivere alla giornata, vedremo se ci saranno novità nei prossimi giorni, tutto ruota intorno alla buona volontà di imprenditori lancianesi che potrebbero far sentire la propria voce, ma sarà sufficiente o solo un sussurro? Staremo a vedere. Di seguito il testo inviato ai tifosi dal dimissionario Matteo D'Eusanio.

"Chi mi conosce sa quanto impegno metto in ciò che faccio... Sono sempre l'ultimo ad abbandonare. E sono sempre il primo a mettere la faccia... Ma purtroppo è arrivato il momento di gettare la spugna. La pazienza ha un limite... Per questo comunico le mie dimissioni da dirigente "team manager" del Miglianico Lanciano.. grazie a chi ha creduto in me (anche se dovrebbero ringraziare me per il mio operato, evidentemente non tutti ricordano le cose).. grazie alle fantastiche persone che sono entrati nel mio mondo grazie a questa stagione.. grazie ai miei carissimi gregari, sempre disponibili... Grazie allo staff tecnico per la complicità trasmessa in questo percorso, grazie a tutti i giocatori che hanno fatto modo che la mia professionalità aumentasse sempre di più, ragazzi unici, con tanto tanto cuore.. Grazie alla tifoseria per aver creduto come me alle chiacchiere fatte in questi mesi, ed essere stati sempre presenti... Mi auguro e vi auguro che questo campionato venga terminato con il risultato prefissato e che possiate tornare presto dove meritate, sicuramente in campionati superiori.. Sarò sempre un tifoso... Ma non posso dare di più. grande esperienza... Peccato... è stato un grande onore difendere i vostri colori e la vostra città.... GRAZIE". 09 feb 2024

URANIO UCCI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2017

Condividi l'Articolo