HELLAS VERONA 3 PESCARA 1

Reti: 14’ Danzi, 40’ rig. Di Carmine, 50’ aut. Del Grosso, 67’ Mancuso

HELLAS VERONA: Silvestri, Marrone, Matos, Gustafson, Ragusa (68’ Almici), Di Carmine, Lee, Zaccagni (85’ Henderson), Danzi (76’ Laribi), Dawidowicz, Empereur. All. Grosso

PESCARA: Kastrati, Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso, Memushaj, Machin, Brugman, Marras (54’ Palazzi), Monachello (82’ Antonucci), Mancuso. All. Pillon

Ammoniti: Gustafson, Scognamiglio, Palazzi

Arbitro: Minelli di Varese. Assistenti: Bresmes e Pagliardini. IV Ufficiale: Illuzzi

Pescara sconfitto al Bentegodi di Verona con il punteggio di 3-1 che sembra troppo largo per quanto fatto vedere in campo dai biancazzurri di mister Pillon. Gli abruzzesi, che per lunghi tratti di gara hanno tenuto in mano il pallino del gioco, hanno creato occasioni da gol sin dai primissimi minuti, sbagliando clamorosamente negli ultimi metri. Dall'altra parte, invece, il Verona è cinico e raccoglie molto più di quanto seminato sia nel primo tempo, sia al termine del match. Sugli scudi il portiere dell’Hellas, Silvestri, che toglie le castagne dal fuoco in più di un'occasione sul risultato di parità. Poi il gol a sorpresa di Danzi che sorprende un Kastrati apparso in ritardo. Il Pescara crea molto, ma subisce un calcio di rigore con Di Carmine che porta a 2 le lunghezze di vantaggio della squadra di Grosso. Il Pescara torna in campo per la ripresa e la solfa non cambia: Del Grosso, infatti, è sfortunato nella deviazione sotto la propria porta e infila il proprio portiere. I biancazzurri, però, nonostante il pesante passivo, sono in partita e lo dimostrano con un gran gol di Mancuso che riaccende le speranze. Gli abruzzesi recriminan anche per un possibile calcio di rigore non assegnato per atterramento dello stesso Mancuso in area veneta, ma tant’è e quindi Pillon prova il tutto per tutto con una serie di cambi che però non porta nulla di diverso in termini di risultato. Dopo sette minuti di recupero, infatti, l'arbitro sigilla la sconfitta del Pescara che, per quanto creato, certamente non avrebbe meritato tale passivo. 

2’ Pescara a un passo dal vantaggio con Mancuso che trova un tapin in area veronese respinto da Silvestri alla disperata!
5’ Seconda occasione per i biancazzurri, ancora con Mancuso, servito centralmente alla perfezione da Brugman, ma lo stop dell'attaccante adriatico non è perfetto, ma favorisce l'intervento del portiere Silvestri in uscita
12’ Miracolo di Kastrati sul contropiede di Matos: il portiere biancazzurro respinge un gol fatto con i piedi nell'uno contro uno!
14’ Vantaggio del Verona con un diagonale di Danzi che sorprende da fuori area il portiere Kastrati, a nostro avviso in colpevole ritardo nel tentativo di intervento. Il pallone di Danzi, indubbiamente preciso, non era potente e soprattutto la distanza avrebbe potuto aiutare l'estremo difensore
20’ Colpo di testa di Monachello su cross preciso di Balzano, ma il pallone esce dallo specchio della porta gialloblù 
27’ Colpo di testa di Gravillon su calcio d'angolo di Brugman, ma è nuovamente Silvestri a respingere il pallone con un intervento che questa volta sembra più che altro fortunoso
29’ È il Pescara a fare la partita e si spinge nuovamente in avanti con Mancuso che, dal vertice dell'area avversaria, lascia partire un destro che impegna a terra il portiere di casa
31’ Si rivede il Verona con un sinistro di Matos dal limite, ma questa volta Kastrati c'è 
32’ Pescara spettacolare con una verticalizzazione di Brugman per Marras che arriva sul fondo e la mette subito in mezzo per il tocco di Monachello che però risulta alto sulla traversa di Silvestri. Altra palla gol per il Pescara che gioca bene il pallone
39’ Rigore per il Verona causato da un contatto tra Gravillon e Zaccagni in area biancazzurra. Per l'arbitro non ci sono dubbi e indica il penalty in favore dei veneti
40’ Di Carmine non sbaglia dal dischetto e porta sul 2-0 il punteggio. Mai punteggio parziale fu più ingiusto
41’ Monachello sul filo del fuorigioco non trova il gol con un colpo di testa che fa la barba al palo su cross di Balzano
45’ Triangolo Zaccagni-Di Carmine-Zaccagni, e Kastrati respinge a tu per tu con l'attaccante veronese un pallone che vale un gol
50’ Autogol del Pescara con Del Grosso che infila la propria porta anticipando Di Carmine. Intervento sfortunato del terzino pescarese
52’ Bomba di Brugman dai 30 metri e palla bloccata in due tempi da Silvestri
56’ Balzano ha una grande occasione in area veronese su respinta di Dawidowicz, ma la sfera è alta. Quante opportunità non sfruttate dal Pescara
57’ Mancuso atterrato in area veronese, ma per l'arbitro Minelli si può proseguire
60’ Miracolo di Silvestri su testa di Monachello, servito al bacio da Balzano. Pescara sfortunatissimo
67’ Gol del Pescara con Mancuso che di piatto la mette lì dove Silvestri non può arrivare! Grande azione di Brugman che offre un pallone importante in profondità per Machin che sceglie di mandare al tappeto Ragusa (che nell'occasione si infortuna) con una finta, palla a Mancuso e rete
70’ Doppio sombrero di Lee su Balzano e Gravillon, ma interviene rinviene Balzano che con veemenza strappa il pallone al sudcoreano, favorendo l'arrivo di Kastrati
93’ Fiammata del Verona con un palo colpito da Di Carmine su cross di Laribi.
17 dicembre 2018

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 342

Condividi l'Articolo

Articoli correlati