Vigilessa aggredita a Fossacesia durante il servizio per la festa della Madonna

Una vigilessa è stata aggredita a Fossacesia (Ch) nell'ultimo fine settimana, domenica scorsa.

L'agente era sulla statale 16, in servizio all'incrocio che si trova nei pressi della vecchia stazione ferroviaria e che conduce sul Lungomare: intersezione che era chiusa, sbarrata, con deviazione del traffico, molto intenso, perché alla Marina c'era anche la festa Madonna del Carmine, con tanto di processione. 

File interminabili di auto e proteste. Un uomo, ultrasettantenne, dopo che gli è stato spiegato che non poteva scendere in macchina sul Lungomare, è ripartito. Poi, inferocito, ci ha ripensato; è tornato indietro e ha "assalito" la vigilessa, prima a parole. Quindi l'ha afferrata per i polsi e strattonata. In suo aiuto sono accorsi altri rappresentanti delle forze dell'ordine e la Protezione civile. E' stata inoltrata denuncia alla Procura di Lanciano (Ch).

“Episodio inquietante. E' totalmente inaccettabile l’accaduto, ancor più che si tratta di una donna. Condanno fermamente il comportamento dell’aggressore che non ha nessuna giustificazione". Questo il commento del vicecoordinatore di Anci Giovani Abruzzo ed ex assessore comunale alla Sicurezza e alla Polizia locale, Giovanni Finoro.
“Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà - prosegue - a chi stava svolgendo con impegno e professionalità il proprio lavoro per mettere in sicurezza cittadini e turisti. Purtroppo, questi atteggiamenti violenti nei confronti delle forze dell’ordine si ripetono sempre più spesso durante le nostre estati. Si tratta di atti deplorevoli da condannare senza se e senza ma”. 19 lug. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3964

Condividi l'Articolo