Aaa cercasi Malgioglio in Piazza Plebiscito a Lanciano
GUARDA LE FOTO

Una sòla, firmata amministrazione comunale, per la città di Lanciano? Dopo la Bertè è il turno di Cristiano Malgioglio. Annunciato in pompa magna nei giorni scorsi in conferenza stampa dall’assessorato alle Attività Produttive, per la seratissima fucsia “Dal tramonto fino a tarda notte”, di ieri, 9 luglio, il cantautore non s'è visto.

Parafrasando Renato Zero in tanti in piazza si chiedevano: “Lui dov’è?”. E niente, non si è visto proprio. Per la Bertè ci fu l’attenuante di un simbolico certificato medico. Per Malgioglio, per ora, manco quello.

E giù il commento di Marusca Miscia, e Lorenzo Galati, rispettivamente capogruppo e consigliere del Pd: “Più che notte fucsia è notte fonda per gli eventi estivi di Lanciano” giacché nel fine settimana “è andata in scena l’ennesima prova di impreparazione della giunta Paolini. Come per le Feste di Settembre dello scorso anno, con il forfait di Loredana Bertè che lasciò a secco di musica ed evento commercianti, artigiani, turisti e cittadini nella serata clou delle Feste il 16 settembre, la storia si ripete: a pagarne le conseguenze è la città e la sua capacità di attrarre turisti e visitatori dal comprensorio. Nessuna traccia di Malgioglio e nessuna spiegazione ai presenti circa l'assenza dell'ospite speciale dell'evento".

"E la tarda notte s’è fatta breve, poteva essere anche brevissima", accusano ancora Miscia&Galati, se non ci fossero stati "i bravissimi ragazzi e ragazze dell’istituto superiore De Titta-Fermi che hanno riportato in scena alcuni spezzoni del loro spettacolo: grazie agli studenti è stato possibile intrattenere il pubblico presente dalle 21”.

In causa è tirato in ballo anche il sindaco: “Un’amministrazione che scarica su una scuola la responsabilità di animare una serata estiva dimostra la totale assenza di programmazione e l'assoluta incapacità di affrontare e risolvere i problemi.  Una città come la nostra non merita questa approssimazione, soprattutto in un periodo dell’anno come questo che è decisivo per tanti operatori del settore commerciale e artigianale: attendiamo che il sindaco Paolini prenda finalmente una posizione su questa ennesima figura indegna". 10 lug. 2023

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

Vignetta di BENITO DI BIASE

totale visualizzazioni: 7438

Condividi l'Articolo