Memmo (Lega) attacca Pupillo: 'Amministrazione impopolare. E 'Progetto Lanciano' non sia stampella centrosinistra'

“Apprendiamo che a Lanciano c’è tensione all'interno del centrosinistra dopo il voto in Regione, acuita dall’assenza dei rappresentanti di "Progetto Lanciano" all’incontro della maggioranza di governo cittadino, per la prima volta in quasi otto anni di amministrazione del sindaco Mario Pupillo. Eppure, solo qualche giorno fa, il sindaco commentava con soddisfazione il risultato elettorale, esaltando il "modello Lanciano Pd-liste civiche" e negando una maggioranza di governo uscita con le ossa rotte". Il coordinatore cittadino della Lega, Fausto Memmo, commenta così l’attuale situazione politica a Lanciano (Ch).

"Forse il sindaco, da medico, - evidenzia - dovrebbe visitare nuovamente il "paziente" e prendere atto che la mancata candidatura di un unico rappresentante della Giunta comunale, la vittoria del centrodestra alle Regionali ed il risultato non esaltante degli assessori candidati, sottolineano la necessità di dover cambiare questa maggioranza prima della sua naturale scadenza in quanto spaccata, divisiva e fortemente impopolare. Lanciano - evidenzia Memmo - non può più continuare ad essere mortificata e penalizzata da lotte intestine e scelte amministrative scellerate".

"Si torni al voto il prima possibile - rincara - e chiedo a Giacinto Verna, quale leader di "Progetto Lanciano", di prendere atto del mancato appoggio nei suoi confronti e del movimento civico da parte del sindaco e di compiere, dunque, un atto di responsabilità nei confronti di tutta la cittadinanza. "Progetto Lanciano" non sia stampella di questa amministrazione, ma continui a rappresentare un’alternativa al centrosinistra. Quale interlocutore fondamentale del centrodestra, invece, la Lega è già pronta con il proprio candidato sindaco e con un programma politico ed amministrativo nuovo, efficace, concreto e nell’esclusivo interesse di Lanciano”.

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

 

 

totale visualizzazioni: 2138

Condividi l'Articolo