Lanciano. Fondi trasferiti violando l'antiriciclaggio: tre società nel mirino della Finanza

Hanno trasferito, irregolarmente, fondi societari, per oltre 100mila euro, violando la normativa antiriciclaggio. 

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

E' quanto accertato dal comando provinciale della Guardia di finanza di Chieti, a carico di tre società, aventi lo stesso amministratore. Ad indagare i militari della compagnia di Lanciano che hanno ricostruito le movimentazioni finanziarie, ossia prelievi in istituti di credito di denaro in contante.

Attraverso il raffronto di documenti contabili – partitari e bancari e conti correnti – sono quindi stati individuati trasferimenti ingenti di denaro privi di tracciabilità. Movimenti posti in essere dall’amministratore e dai soci delle aziende finite nel mirino delle Fiamme gialle.  

"La constatazione di tali violazioni - recita una nota della Finanza - è stata inoltrata al ministero dell’Economia e delle Finanze – Ragioneria Territoriale dello Stato dell’Aquila – al fine di elevare le sanzioni amministrative del caso, quantificate in un importo pari ad oltre 50mila euro".  

Il comandante provinciale, Michele Iadarola,  precisa che ora si procederà "all’approfondimento delle motivazioni che avrebbero portato alla sottrazione della liquidità dalle casse societarie. Continueraemo - aggiunge - a porre la massima attenzione sul monitoraggio dei flussi finanziari, in quanto è il metodo più efficace per individuare i capitali di origine illecita, prevenendo e contrastando forme di riciclaggio destinate ad inquinare l’economia e ad alterare condizioni di concorrenza". 27 set. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2771

Condividi l'Articolo