Bullo 18enne in carcere a Pescara con l'accusa di sequestro di persona e minaccia aggravata.

La polizia, alle 2.30 circa di ieri, 8 dicembre, è intervenuta in centro a Pescara, a seguito della richiesta arrivata al 113, da parte del padre di un 17enne, che, contattato tramite messaggi Whatsapp dal figlio, aveva appena saputo che il ragazzo era stato rinchiuso nel bagagliaio della propria microcar da due coetanei sconosciuti, che erano ancora all’interno del veicolo.

Il genitore ha ricevuto dal figlio anche la posizione in cui si trovava: quest’ultima, anche se non aggiornata in tempo reale, è stata fornita alla sala operativa della Questura e ha permesso agli agenti di intuire il tragitto del mezzo.

In tempi rapidi, la macchina è stata intercettata nei pressi della stazione ferroviaria. All’interno c'erano il 17enne, nel cofano, un suo amico di 16 anni ed un terzo adolescente, un 18enne che, durante il controllo, ha tentato di disfarsi di un coltello a serramanico.

Le forze dell'ordine, dopo aver portato tutti via, hanno ricostruito la dinamica dei fatti ed è emerso che i due minorenni, amici, dopo avere trascorso la serata in un locale pubblico, mentre, nottetempo, rincasavano, a bordo della vettura condotta dal 16enne, sono stati bloccati, in centro, da un gruppo di giovani, due dei quali, dopo avere minacciato i minorenni, hanno rinchiuso il 17enne nel bagagliaio, mentre l’altro è stato bloccato sul sedile lato passeggero.

Gli aguzzini, saliti a bordo del veicolo, hanno iniziato a girare per la città. Contestualmente il 17enne, terrorizzato, inviava messaggi e la propria posizione al padre che ha contattato la linea di emergenza.

Le Volanti sono riusciti a rintracciare la microcar nella quale c'era solo uno dei due giovani che si era infilati nel mezzo, appropriandosi di esso. Quest’ultimo, in particolare, dopo avere fermato l’auto, con la complicità di un altro, aveva minacciato i minorenni con un coltello a serramanico, poi posto sotto sequestro. Il 18enne è stato tratto in arresto. 09 dic. 2023

@RIPRODUZIOEN VIETATA

totale visualizzazioni: 1635

Condividi l'Articolo