Maltempo in Abruzzo. Un metro di neve a Pizzoferrato e Gamberale. Saltano corse bus in zone interne. Tir bloccati tra Abruzzo e Molise
Oltre un metro di neve è caduto nella notte a Pizzoferrato, Gamberale e altri comuni dell'Alto Sangro, mentre nevica a tratti nella zona frentana, dalla costa all'entroterra, dove non si registrano al momento particolari disagi e casi di emergenza. Lanciano imbiancata. Qui si è verificato un drammatico incidente: un uomo di 83 anni, Raffaele Castagna, è morto dopo essere scivolato mentre stava spalando la neve davanti al garage per uscire con l'auto. Lamentele a Lanciano per strade non pulite, soprattutto nelle contrade, e per i ritardi nello spargimento del sale. Le autolinee Di Fonzo hanno annullato molte corse urbane dentro Lanciano e hanno tagliato quelle da Castelguidone, Castiglione Messer Marino e Atessa per Lanciano. 

Diversi gli interventi dei vigili del fuoco di Lanciano e Casoli  per la rimozione di alberi e rami pericolanti e segnaletica stradale e per uno spazzaneve in bilico sul ciglio della strada a Pennapiedimonte. 
Nel Medio Sangro, nei paesi che fanno corona al lago di Bomba, i centimetri di neve a terra sono invece 50. Stessa quantità nei confinanti comuni del Vastese, Montazzoli, Castiglione Messer Marino e Schiavi d'Abruzzo, ricadenti nella compagnia carabinieri di Atessa che hanno effettuato decine di interventi per soccorrere automobilisti in panne che transitavano senza catene e pneumatici da neve. 

A Chieti una spruzzata di neve poco dopo le 6, strade praticabili grazie all'azione dei mezzi per il piano neve comunale. Si circola agevolmente. Temperatura un grado, a tratti si vede il sole. La Polizia stradale non segnala criticità dal circondario. 

In provincia di Teramo situazione sotto controllo, con una spolverata di neve nella notte e temperature rigide. 

La presenza di ghiaccio e accumuli di neve sta creando problemi alla viabilità dei mezzi dell'azienda di trasporto Tua Spa in alcune zone dell'Abruzzo. I servizi di lunga percorrenza (Pescara, Roma, Avezzano, Giulianova/Teramo) vengono effettuati come da orari. Per quanto riguarda L'Aquila e provincia, non è stato effettuato il servizio da Opi per San Demetrio ne Vestini-L'Aquila e da Bominaco per Caporciano-L'Aquila. Rallentati a causa del ghiaccio i servizi nella zona di Sulmona dove è stato necessario l'intervenuto in soccorso di alcuni autobus con problemi in rotatorie e strade del centro abitato di Sulmona. Al momento risultano molto difficili le percorrenze nella zona di Avezzano, per via del consistente accumulo della neve, i collegamenti con le zone di Castel Di Sangro, Barrea e Pescasseroli e, proprio per tale motivo, alcune corse non possono essere effettuate. Critica risulta la situazione per i mezzi Tua nella zona dell'Alto Sangro: i servizi per Pescocostanzo, Pietransieri, e Roccaraso sono bloccati a causa delle avverse condizioni meteo. In alcune zone del territorio Teramano i servizi di lunga percorrenza sono effettuati regolarmente. Alcune problematiche sono legate all'accumulo di neve e alcuni servizi, soprattutto nelle prime ore della giornata, non sono stati effettuati. 

Nessun problema per i servizi a Giulianova che si stanno svolgendo in modo regolare. Per quanto riguarda la provincia di Chieti, regolari le corse a Lanciano. Non vengono effettuate invece quelle per Torricella e Lama dei Peligni. Da Casoli è stata effettuata solo la prima corsa. Per Pizzoferrato le corse sono attualmente regolari, l'unica soppressa risulta essere quella da Castel di Sangro per Villa Santa Maria. La corsa Castel di Sangro è limitata a Sant'Angelo del Pesco (Isernia). La corsa per Montelapiano non è stata effettuata. Per Roccascalegna il servizio risulta regolare, l'unica corsa non effettuata è quella della Sevel che è partita da Torricella. Situazione in continua evoluzione. Effettuati con ritardi i servizi da Roccamontepiano. Problemi di circolazione, soprattutto per la presenza di ghiaccio, sono stati registrati soprattutto nelle prime ore della giornata. Alcune strade risultano impraticabili come per esempio quella che transita per Filetto impedendo, di fatto, alcuni collegamenti. 

I servizi risultano regolari nell'area urbana di Pescara mentre non sono stati effettuati nelle prime ore del mattino i servizi per Farindola e Villa Celiera. Per Civitella Casanova le corse sono effettuate con ritardo così come le corse per Arsita, Peschiole, per Scafa e Caramanico. Non si effettuatano corse a Roccamorice e Abbateggio (sono attestate al bivio di Roccamorice). I servizi in partenza da Tocco da Casauria non transitano per Pescosansonesco. La corsa diretta a Rapino non transita per il paese. Tutte le novità vengono veicolate sui canali ufficiali di TUA Spa: sito internet www.tuabruzzo.it, canali social come la pagina Facebook Tua Spa Società unica abruzzese di trasporto o Twitter all'account tua_spa, oltre al numero verde 800 762 622 attivo nei giorni feriali dalle ore 8:00 alle ore 20:00.

La Prefettura di Isernia ha emesso l'ordinanza di divieto di transito, su tutte le strade della provincia, per i mezzi superiori a 75 quintali, ma ciò non ha evitato i disagi sulla Statale 650 Trignina con tir bloccati all'altezza di Bagnoli del Trigno molti in viaggio da ieri sera. La polstrada e i vigili del fuoco sono al lavoro per riportare la situazione della viabilità alla normalità su quella statale che collega il Molise all'Abruzzo. Non si segnalano disagi sulla statale 17, che collega Isernia a Campobasso, neppure al Valico di Castelpetroso. Auto in panne in Altomolise e nella stessa città di Isernia dove la neve ha raggiunto quasi 50 centimetri. Disagi per il trasporto dializzati in ospedale che, al momento, è assicurato dai vigili del fuoco. La polstrada raccomanda di mettersi in viaggio solo per reali necessità.  

La Protezione civile dell'Abruzzo ha intanto posto in preallerta la colonna mobile regionale. Dal pomeriggio di ieri 2 gennaio 2019, a seguito del progressivo calo delle temperature e dell'intensificarsi delle precipitazioni nevose fino a quote collinari, oltre 20 comuni abruzzesi hanno istituito i Centri operativi comunali (Coc). Nella stessa serata del 2 gennaio la sala operativa ha inviato squadre di volontariato in soccorso di automobilisti bloccati nell'Alto Sangro e nel Comune di Castel di Sangro. Oggi oltre 20 squadre di volontari sono state attivate per monitoraggio del territorio nelle quattro province. La Sala operativa regionale rimane in costante collegamento con il Dipartimento nazionale di Protezione civile, con il Centro funzionale d'Abruzzo, con le quattro prefetture, con la Società Autostrade, con Strada dei Parchi e Anas. 
03 gennaio 2019

Nella foto in alto un tir fuori strada a Pizzoferrato. Sotto spartineve in azione a Pizzoferrato

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 2404

Condividi l'Articolo

Articoli correlati